GIAMPIERO BALDI

spiaggia santa severa
spiaggia santa severa

SANTA MARINELLA – Si è svolto sabato scorso, l’incontro istituzionale tra i concessionari delle spiagge cittadine di Assobalneari Litorale Nord aderente al sistema di rappresentanza di categoria nazionale Federbalneari Italia, guidati dal presidente Marco Maurelli con il Sindaco Roberto Bacheca e il delegato al demanio Damiano Gasparri. La riunione ha evidenziato una priorità per la categoria, ovvero l’importanza di procedere subito alla difesa della costa di Santa Severa che anno dopo anno sta diminuendo sensibilmente la propria profondità con il grido d’allarme dei balneari. Dopo una discussione molto proficua, si è giunti alla proposta di procedere con ulteriori approfondimenti a inviare alla Regione Lazio un articolato piano di difesa della costa con la tecnica del “Tecnoreef” per evitare di perdere ulteriore tempo prezioso in un periodo di crisi profonda che sta vedendo il progressivo aumento del fenomeno dell’erosione che sta investendo circa venti concessionari di Santa Severa con un indotto economico pari ad oltre 200 dipendenti. “Siamo consapevoli che è oggi più che mai necessario attivare un progetto unitario di difesa della costa – dichiara il presidente di Assobalneari Marco Maurelli – e intendiamo proporre agli amici del Sib di Santa Marinella di valutare insieme il Tecnoreef oltre alle varie fasi progettuali da realizzare e promuovere di comune intesa in Regione Lazio. Abbiamo raccolto anche il consenso dell’amministrazione comunale con il Sindaco Bacheca che sosterrà la nostra proposta in sede di prossima convocazione in Regione Lazio del tavolo tecnico dell’erosione di Santa Marinella”. “Non possiamo più fermarci – conclude Maurelli – poiché senza spiaggia non c’è turismo”. I balneari aderenti all’Assobalneari puntano ora a presentare il progetto della Tecnoreef alla Regione Lazio all’interno del tavolo tecnico sull’erosione con la proposta di intervenire con cofinanziamenti privati nelle varie fasi per il conseguimento dei titoli di concessione pluriennali fino a venti anni di durata.