Bacheca scrive a Landi in merito ai rifiuti.

SANTA MARINELLA
SANTA MARINELLA

SANTA MARINELLA – Non sono piaciute al sindaco Bacheca le dichiarazioni del suo collega di Tolfa Landi, che nei giorni scorsi si è lamentato di residenti di Santa Marinella che vanno a gettare rifiuti di ogni genere sul territorio di Tolfa. Il primo cittadino della città collinare, aveva anche “minacciato” di raccogliere gli indifferenziati e di riportarli in casa di chi, questi rifiuti, li aveva prodotti. “Avverto subito l’amico Landi che se si permette di portare l’immondizia a Santa Marinella si beccherà una bella multa – dice ridendo Bacheca – però colgo l’occasione per dirgli che non sono i residenti di Santa Marinella a infestare il territorio di Tolfa con i rifiuti, ma i villeggianti di Santa Marinella e di Santa Severa poco propensi, da anni, a fare la raccolta differenziata. Contro queste persone, la nostra amministrazione sta facendo una battaglia senza esclusione di colpi visto che, non rispettando le direttive del porta a porta, creano un danno economico molto evidente alla collettività e all’ambiente. Non è difficile, la domenica sera, trovare centinaia di buste di plastica abbandonate da questi signori dallo scarso sensi civico, abbandonate vicino ai cassonetti dei pannolini o alle campane del vetro. Cosa che fanno anche a Santa Severa quando vanno ad imboccare l’autostrada e lasciano i rifiuti nei cassonetti dell’Eurospin. Questa situazione ci ha costretto a potenziare il servizio anche nella notte del fine week end per evitare situazioni insostenibili. Con Landi – conclude Bacheca – ci siamo visti in un paio di riunioni e non mi ha mai posto questo problema. Per l’amicizia che ci lega lo invito a contattarmi per parlare insieme di questa vicenda e trovare una soluzione che accontenti entrambi.