Etruria Meridionale, firmato il protocollo d’intesa.

I Comuni firmatari
I Comuni firmatari

E’ stato firmato quest’oggi, a Ladispoli, il Protocollo d’Intesa per la “nascita” dell’Etruria Meridionale. Allo storico appuntamento hanno partecipato i Comuni di Ladispoli, Cerveteri, Santa Marinella, Civitavecchia, Tolfa, Allumiere, Tarquinia, Montalto di Castro, Anguillara, Manziana, Fiumicino, Trevignano Romano e Canale Monterano attraverso i propri rappresentanti, i quali hanno sottoscritto il documento che li impegna in diversi interventi e programmi a breve e lungo termine per lo sviluppo e la promozione turistica dell’intero comprensorio.Per il Comune di Santa Marinella erano presenti il Sindaco Roberto Bacheca ed il Consigliere delegato al Turismo Alessio Marcozzi.

“Dopo decenni di proposte e parole al vento – ha commentato il Sindaco Roberto Bacheca – quest’oggi è stato compiuto un passo importante per la vera costituzione dell’Etruria Meridionale. Un protocollo d’intesa fondamentale per lo sviluppo e la promozione turistica dell’intero comprensorio, utile e non più procrastinabile anche e soprattutto per eventuali investimenti di imprenditori turistici e il conseguente incremento occupazionale. Si inizierà con un semplice “brand” per poi proseguire attraverso brochures, siti dedicati, eventi e manifestazioni e soprattutto una rinnovata e moderna “accoglienza”.

 

“E’ un accordo storico – ha aggiunto il Consigliere Marcozzi – sottoscritto da tutti i Comuni del litorale nord che vogliono dimostrare come, attraverso la massima collaborazione, si riesca nell’intento di sostenere questa grande risorsa com’è il settore turistico e tutto ciò che questo concetto racchiude.

Si riafferma per cui, l’appartenenza al territorio chiamato “Etruria Meridionale”, ricco di storia, arte, cultura e natura che dobbiamo, nel modo più assoluto, esportare, promuovere e far conoscere al mondo intero, attraverso una serie di programmi e progetti e sfruttando il Porto di Civitavecchia e l’aeroporto di Fiumicino, dove ogni anno passano migliaia e migliaia di turisti e visitatori di ogni angolo del pianeta.

Abbiamo tutte le carte in regola per far bene – continua Marcozzi – ed ecco perché abbiamo sottoscritto con convinzione questo protocollo.

Santa Marinella, per storia e tradizione, avrà un ruolo fondamentale e di primo piano in tutto ciò,  convinti che questa è l’unica strada da percorrere per lo sviluppo del territorio.

Ringrazio tutti i protagonisti di questo accordo – conclude Marcozzi – con i quali ci rivedremo a breve per concretizzare gli impegni assunti”.