Raccolta Differenziata i suoi primi risultati.

rifiuti raccolti
rifiuti raccolti

SANTA MARINELLA – Sulla differenziata, che ha preso il via due anni fa, la situazione è ancora al top. Secondo quanto affermato dagli uffici comunali, il “porta a porta” ha raggiunto in città il 60% della raccolta, anche se si devono riscontrare ancora diverse criticità in particolare a Santa Severa in quanto residenti e villeggianti non rispettano la normativa visto che il sistema utilizzato che prevede la raccolta differenziata attraverso i cassonetti stradali, sta dando risultati molto negativi. Per questi motivi il sindaco Bacheca ha deciso di fissare un incontro con i responsabili comunali e la ditta che ha in appalto il servizio per rimodulare il progetto. “Siamo intenzionati a portare a Santa Severa il porta a porta – afferma il sindaco Bacheca – perché sinceramente la differenziata stradale non viene rispettata. Ci sono cassonetti vuoti come quelli della plastica e della carta mentre quelli dell’indifferenziato sono sempre colmi, per cui ci vediamo costretti a cambiare sistema”. In base ai dati raccolti nel 2012, ogni mese i dipendenti della Gesam adibiti allo svuotamento dei contenitori nei rioni cittadini, trasportavano nelle aziende specializzate 280 quintali di carta al mese, 300 quintali di vetro, 200 quintali di plastica e 400 quintali di umido. Quest’anno, secondo le prime stime, queste quantità sono aumentate anche se, la maggiore raccolta di materiali differenziati, non ha portato ad alcun introito in quanto le aziende che riciclano i rifiuti non pagano quelli definiti “sporchi”. La raccolta però consente di versare in discarica una quantità minore di indifferenziati che permettono di risparmiare ulteriore denaro pubblico. Purtroppo, quest’anno non ci saranno benefici per i cittadini in quanto, avendo cambiato discarica passando dalla Bracciano Ambiente a Viterbo, sono aumentati i costi di versamento dell’indifferenziato e ovviamente quelli relativi al consumo di carburante dei mezzi. Bacheca comunque ritorna sulla polemica innestata dal sindaco di Tolfa che continua ad accusare i residenti di Santa Marinella di abbandonano i rifiuti nel territorio della cittadina collinare. “E’ un problema che abbiamo già trattato – risponde Bacheca – e le accuse non vanno rivolte ai cittadini stanziali, quanto ai villeggianti del fine settimana che prima di tornare a Roma gettano buste di plastica colme di rifiuti nelle cunette. Con il sindaco di Tolfa dobbiamo collaborare per stroncare questa abitudine per cui lo invito a collocare delle telecamere sul suo territorio mentre noi provvederemo attraverso le Guardie Zoofile e i Ranger a pattugliare le nostre strade”.