Lavori Lumaca, Bronzollino convoca le ditte.

SANTA MARINELLA – Dopo l’incontro tra l’assessore Raffaele Bronzolino e i titolari delle tre ditte che avevano partecipato alla gara di appalto per la ristrutturazione della

VIA DELLE COLONIE
VIA DELLE COLONIE

palazzina che ospita la biblioteca comunale, sembra che la vicenda possa concludersi in tempi brevi. Una delle tre imprese convocate, infatti, si è detta interessata a portare a termine le opere tanto che darà una risposta definitiva giovedì prossimo. La società ha preso visione del cantiere e di ciò che necessita per chiudere il cantiere e qualora dovesse dare una risposta positiva l’amministrazione darebbe subito l’incarico a quest’ultima. Anche la biblioteca segue lo stesso tragico iter di lavori lasciate a metà. Così come era accaduto per via Delle Colonie, la strada che costeggia gli impianti sportivi e la scuola media, anche la biblioteca ha subito una serie di sospensione dei lavori per il fallimento della impresa che avevano vinto l’appalto. Cantiere che era stato aperto nel lontano 2012, ma dopo aver impiantato tutti gli infissi in alluminio, le vetrate e la scala in metallo, l’impresa aveva abbandonato la struttura quando mancava da effettuare le rifiniture esterne. L’assessore quindi chiamò in causa la seconda ditta in graduatoria che nel frattempo anch’essa era fallita. Poi, alcuni giorni fa dopo la convocazione delle altre tre imprese che avevano partecipato alla gara, la momentanea risposta positiva di una delle tre, solo giovedì però sapremo se darà la sua disponibilità. Mancano infatti da realizzare opere per 150 mila euro in un progetto che  prevede che il piano terra diventi il front office della struttura, con un’ampia sala di circa 90 metri quadrati che sarà utilizzata anche come sala convegni e dove continueranno a svolgersi le sedute del consiglio comunale. Il primo piano ospiterà un’altra ampia sezione bibliotecaria per lo studio e la lettura e sarà inoltre recuperata e messa in sicurezza anche la copertura dell’edificio, la quale potrà essere utilizzata per conferenze esterne e la presentazione di libri. I tre piani saranno collegati da un’unica scalinata e da un ascensore.

GIAMPIERO BALDI