Circolo Over 60, assegnato il nuovo Centro Sociale Anziani

FOTO CENTRO ANZIANI PARCO SAFFI
FOTO CENTRO ANZIANI PARCO SAFFI

SANTA MARINELLA – E’ stato assegnato ufficialmente qualche giorno fa al Circolo Over 60, il nuovo Centro Sociale Anziani, inaugurato nel luglio scorso dall’Amministrazione Comunale e realizzato al Parco Saffi. La struttura è stata data in gestione all’associazione che consentirà per tre anni di fare attività ludiche ai nonnini. Nel corso della gestione, se il Comune avrà la necessità di organizzare manifestazioni o attività istituzionali, potrà usufruire dei locali. Restano a carico del Circolo Over 60 le spese relative alle bollette della luce, dell’acqua e del telefono. Erano quattro anni che gli anziani iscritti al Circolo Over 60 della zona a nord della città, attendevano un loro centro polivalente, quattro mesi fa, finalmente, sono riusciti a coronare il loro sogno partecipando al taglio del nastro della nuovissima struttura che, nella sua architettura, somiglia molto alle caratteristiche dimore dei Paesi del nord Europa. Costato circa 480 mila euro e progettato dagli architetti Francesco Gentilucci e Salvatore Di Michele, il centro anziani di Parco Saffi gode di tutti i comfort necessari ed è composto, al suo interno, di alcune stanze per lo svolgimento di attività ludiche e ricreative, mentre all’esterno vanta una grande pertinenza coperta oltre ad un giardino da utilizzare come area relax e orto sociale. “Il nostro impegno in tal senso non si ferma qui – ci tiene a sottolineare il sindaco Roberto Bacheca – visto che c’è ancora da completare il secondo stralcio del progetto che prevede la realizzazione di uno spazio all’aperto per manifestazioni musicali e la completa riqualificazione di tutta l’area verde”. Abbiamo lavorato sodo per risolvere tutti gli ostacoli burocratici e consegnare questa importante struttura socio ricreativa agli anziani. Vorrei che diventasse un vero e proprio punto di aggregazione, importante  per la città, utile a ricreare quella unione e solidarietà che oggi giorno si stenta a ritrovare”.