Viabilità congestionata dal restaying

il tratto interessato
il tratto interessato

SANTA MARINELLA – Finalmente il tratto della Statale Aurelia che va dalla zona sud della città fino all’entrata del quartiere Prato del Mare ha subito, in questi giorni,  un sostanzioso restyling. Ovvio che si sono registrate delle difficoltà alla viabilità ma in effetti l’intervento si era reso necessario a causa delle numerose buche nate dopo le forti piogge dei giorni scorsi. Grazie al contributo di 700 mila euro concesso dall’ex Governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo, è stato possibile procedere al rifacimento della sede stradale di un tratto di oltre tre chilometri, che ha interessato anche il centro cittadino e altre arterie laterali che saranno risistemate i prossimi giorni. Un progetto che ha riguardato anche vie interne ai quartieri periferici della città che erano in condizioni precarie. Molti residenti infatti si rivolgevano agli uffici competenti per chiedere interventi su quelle arterie che con il tempo erano diventate impraticabili. Tenendo fede all’impegno preso in fase di approvazione del bilancio, il delegato alla viabilità Dario Vergati ha messo in cantiere una serie di lavori di asfaltatura di numerose strade comunali ad iniziare dall’Aurelia per passare poi a via Etruria, alcuni tratti di via della Perazzeta, via Pirgus, via Mameli, via Valdambrini, via Gabriele d’Annunzio da via Oberdan a via Leopardi, via Toti, Lungomare G. Marconi da via Garibaldi a via V Maggio, via Canno e via Elcetina. Anche Santa Severa è stata interessata da questo restyling in particolare alcuni tratti di via Borsellino, via Conti di Galeria, Piazzale Garda, via Cneo Domizio, via Piave, via Veneto e via Innocenzo XI. “Era indispensabile intervenire con lavori di ripristino dell’Aurelia per un tratto di tre chilometri che era diventata impraticabile, sono interessate anche altre strade di Santa Marinella e Santa Severa – dice il consigliere Dario Vergati – è evidente che l’apertura dei cantieri causerà qualche disagio alla viabilità, per cui spero che i cittadini comprendano l’impegno che stiamo mettendo per dargli una viabilità più sicura e abbiano pazienza”.