Giorno: 9 Dicembre 2014

Lavoro duro per l’assessore Bronzolino A breve scadranno i termini del bando per i lavori alla biblioteca comunale

SANTA MARINELLA – Scadranno tra pochi giorni i termini per la presentazione delle offerte da parte delle ditte interessate per la sistemazione della biblioteca comunale. Il mese scorso, l’amministrazione comunale, ha presentato una delibera che prevede l’incremento delle cifre necessarie per il completamento delle opere, così come previsto nell’iniziale bando di gara. Subito dopo, sono stati spediti gli inviti alle ditte che dovrebbero svolgere i lavori in modo tale da poter affidare il nuovo appalto. Il Comune quindi è dovuto ripartire da zero per tentare di terminare i lavori di ristrutturazione della biblioteca comunale. Ultimamente l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Bronzolino aveva incontrato i rappresentanti dell’ultima azienda in graduatoria che si è detta non interessata a terminare le opere sulla struttura comunale dopo che le precedenti imprese avevano dato forfait. (altro…)

“Tari posticipata per chi ha subito danni a causa dell’alluvione” Lo comunicano il Sindaco Roberto Bacheca e il Consigliere alle finanze Minghella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: L’Amministrazione Comunale di Santa Marinella ha deciso di posticipare di qualche mese il pagamento della quarta rata della TARI per i cittadini che hanno subito danni a causa dell’alluvione del 27 novembre u.s., specificatamente al 16 marzo 2015. “Si tratta di una decisione ponderata per andare incontro ai cittadini – afferma il Sindaco Bacheca – che il 27 novembre hanno subito danni, strutturali o meno, alle loro abitazioni a causa dell’alluvione che ha colpito il territorio, specialmente nel Rione Quartaccia.

Lo stemma del Comune di Santa Marinella
Lo stemma del Comune di Santa Marinella

 

Purtroppo non possiamo intervenire invece sulla quarta  rata TASI, visto che l’imposta è gestita direttamente dallo Stato Centrale”.

 

“Diamo un’ulteriore opportunità agli abitanti – aggiunge Minghella –  agevolando loro la ripresa dopo i danni subiti. Questo intervento segue lo stanziamento di 100mila euro nel fondo di risarcimento relativamente ai danni subiti a strutture immobili e all’accordo con gli istituti di credito per prestiti agevolati”. (altro…)