Quindicesimo anno per il GATC, successo per il convegno.

CONVEGNO GATC
CONVEGNO GATC

SANTA MARINELLA – E’ stato un successo il convegno che si è tenuto nella sala Flaminia Odescalchi ed organizzato per festeggiare il 15° anno della nascita del Gruppo Archeologico del Territorio Cerite che cura la tutela e la valorizzazione dei beni culturali. All’incontro, al quale erano presenti circa 250 persone, è stato presentato un volume di 160 pagine che ripercorre la storia dell’associazione con testi, foto e documenti. Il convegno è stato aperto dal presidente Renato Tiberti e dal Direttore del Museo Civico Flavio Enei. Hanno portato il loro saluto il vice presidente della Regione Lazio On. Massimiliano Smeriglio, il Vescovo della Diocesi S.E, Gino Reali il presidente dei Gruppi Archeologici d’Italia Dott. Enrico Ragni, il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, il suo vice Carlo Pisacane, il sindaco di Ladispoli Enzo Paliotta, l’ex sindaco di Cerveteri Gino Ciogli e il consigliere Federico Ascani. Per il Ministro dei Beni Culturali è giunto il saluto della Dott. Alfonsina Russo della Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale e della Dott. Rossella Zaccagnini ispettrice competente per territorio. Sono intervenuti anche gli archeologi subacquei Claudio Mocchegiani dello Stas e Roberto Petriaggi dell’Istituto centrale per il restauro. L’Università di Tor Vergata è stata rappresentata dalla professoressa Cistina Martinez del dipartimento di biologia molecolare e antropologia, Roma 3 e dall’archeologa Barbara Davidde. Sono giunti dalla Francia i saluti di Sara Nardi e del professor Gregoire Poccardi dell’Università di Lille e Amiens, dal 2010 impegnate nello scavo di Castrum Novum insieme al Gatc e al Museo Civico. Dopo le proiezioni dei documentari che hanno riguardato le attività svolte dall’associazione tra cui “Santa Severa tra leggenda e realtà storica” che ha vinto il prestigioso premio del pubblico al IV Festival Internazionale del Cinema archeologico di Roma “Il Capitello D’Oro”, si è passati alla premiazione dei numerosi soci che si sono impegnati e distinti nelle attività. Sono stati premiati anche gli autori dei video e i giornalisti locali. Dal convegno è emerso quanto il Gruppo Archeologico negli ultimi anni abbia contribuito fortemente alla ricerca, alla tutela ed alla valorizzazione della memoria storica del territorio, offrendo ai cittadini appassionati di storia ed archeologia un prezioso punto di riferimento e di incontro. “Partecipare alla difesa della cultura, dei documenti e delle testimonianze materiali che raccontano la storia è una passione ed un impegno che serve per la crescita civile, culturale ed anche economica di una società moderna – ha detto Flavio Enei – ricognizioni, scavi, ricerche, conferenze, convegni, mostre, corsi, aperture di monumenti, denunce, ripuliture di aree archeologiche, lezioni nelle scuole, visite guidate, escursioni e viaggi di studio, sono solo alcune delle attività e dei progetti portati avanti in quindici anni”. “Una continua crescita che ha consentito al Gatc di divenire una delle più grandi ed importanti associazioni del Lazio – conclude l’archeologo  – con oltre 320 soci, studenti, ricercatori, archeologi, storici dell’arte, architetti, geologi, avvocati e professionisti tecnici e scientifici uniti dalla comune passione per la storia e l’archeologia”.