ACEA: disservizi, mancati interventi e disagi non ancora risolti Da più parti si muovono reazioni dure nei confronti di Acea per gli innumerevoli problemi ancora irrisolti al servizio idrico comunale

Via del Gamnbero: la voragine sulla fogna non ancora riparato
Via del Gambero: la voragine sulla fogna non ancora riparato

SANTA MARINELLA – Dopo la sommossa popolare contro l’Acea, che senza avvertire nessuno da qualche tempo ha portato da tre, ad un solo giorno alla settimana, l’apertura degli sportelli per il pagamento ed i reclami delle bollette idriche, creando di fatto lunghe file nella sala di attesa, tanto che il sindaco Bacheca, in una lettera, aveva chiesto espressamente all’azienda di riportare gli orari alla situazione pregressa, sono nuovamente giunte all’amministrazione comunale molte proteste per quel che riguarda questa volta i guasti alle condotte idriche e alle fognature.

Non è passato inosservato al Comune l’atteggiamento dell’Acea, l’azienda che ha in gestione il servizio idrico cittadino e la manutenzione delle condotte fognanti, che non riesce ad evadere in tempi brevi le richieste di interventi urgenti riguardanti problemi legati al sistema idrico e fognario della città. Ad intervenire nei giorni scorsi era stato il presidente del Consiglio Comunale che aveva tuonato contro l’Acea affermando che “abbiamo segnalato più volte, attraverso gli uffici preposti, di intervenire in maniera più celere e tempestiva in merito a guasti idrici e perdite che puntualmente si verificano alle condotte presenti sul territorio comunale – commentava Marco Degli Esposti – è pur vero che queste necessiterebbero di interventi di rifacimento completo, per cui chiediamo quali sono gli investimenti programmati da Acea da qui al prossimo futuro per risolvere questo fastidioso problema. I cittadini, giustamente, lamentano lo spreco d’acqua che ogni giorno si verifica in diverse strade del territorio e le rotture alle condotte fognanti che da mesi non vengono riparate”. “Inoltre – concludeva Degli Esposti – vorremmo sapere come risolvere anche il discorso legato alle pompe di sollevamento degli impianti delle acque nere, fermi al palo nonostante gli impegni di Acea espressi in più di un’occasione nei mesi scorsi”. Questa volta a puntare il dito contro l’azienda romana sono i residenti di via Del Gambero che un paio di mesi fa avevano segnalato al Comune la presenza di una evidente crepa sulla strada causata dalla cessione di una condotta fognante. Secondo gli abitanti, il responsabile comunale aveva inviato tramite fax la richiesta di un intervento immediato ma, ad oggi, la voragine è ancora presente nella zona. “Se non interverranno subito ci vediamo costretti a presentare una denuncia ai Carabinieri – dichiarano i residenti – perché è inconcepibile che sulle esose bollette che ci arrivano, troviamo costi spropositati per il sistema fognante e poi quando serve la società non interviene”.