Sulla piazza centrale siamo aperti ad eventuali varianti, ma senza stravolgere il progetto Il Sindaco di Santa Marinella replica a SEL e “Un’altra città è possibile”

Lo stemma del Comune di Santa Marinella
Lo stemma del Comune di Santa Marinella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Sindaco di Santa Marinella, interviene in replica all’associazione “Un’altra città è possibile” e a SEL in merito alla questione della piazza centrale. “Siamo ancora al progetto definitivo – ha commentato il Sindaco – per cui v’è tutto il tempo necessario ad effettuare eventuali modifiche e migliorie. Siamo aperti a varianti, senza però stravolgere il progetto di massima e l’idea progettuale iniziale, che vogliamo portare a compimento nel più breve tempo possibile, visto e considerato che quest’opera, essenziale da un punto di vista urbanistico e culturale, manca alla nostra città ormai dalla sua istituzione”.

“Non ricordiamo che sul programma elettorale dell’opposizione v’era un interesse così particolare per la piazza – ha aggiunto l’assessore Bronzolino –  cosa che invece per questa amministrazione era ed è fondamentale.

Va da se l’importanza che si da a quest’opera strategica e per questo l’Amministrazione Comunale non si esimerà dal recepire tutte le informazioni, nozioni, esigenze, di quella che diventerà l’opera più importante di questa città.

Solo ora, chi ha voglia di fare, propone di portare avanti questi progetti, e chi invece nasce con la cultura del disfare, si accorge che si parla di una piazza al centro della città.

Se continueranno con questo tipo di approccio verso i cittadini, sempre gli stessi magri risultati otterranno”.