“Santa Marinella nel racconto dei suoi Sindaci”, scritto da Roberto Boccoli

IL LIBRO DI BOCCOLI
IL LIBRO DI BOCCOLI

SANTA MARINELLA – Domani pomeriggio alle 17.30, nella splendida  location dello Sporting Club, si terrà la presentazione del libro “Santa Marinella nel racconto dei suoi Sindaci”, scritto da Roberto Boccoli, attuale addetto stampa del Comune di Santa Marinella, in omaggio ai 65 anni di autonomia della Perla del Tirreno. L’opera, nelle 224 pagine, descrive e racconta i momenti più importanti della storia della città tirrenica, sia sotto l’aspetto politico che quello amministrativo, attraverso la testimonianza diretta dei Sindaci che nel tempo si sono succeduti nello scranno più alto del consiglio comunale. Immagini inedite, aneddoti e curiosità, fanno da contorno ai fatti e alle interviste ai primi cittadini. Alla presentazione, moderata dal professor Luciano Pranzetti, prenderanno parte l’autore e quasi tutti gli ex Sindaci di Santa Marinella tra i quali Alfio Vergati, Giancarlo Silveri, Ugo Gentili, Sergio Fantozzi, Manfredo Ballarini, Antonietta Urbani, Marco Maggi, Franco Bordicchia e Roberto Bacheca. “E’ stato piacevole ed emozionante scoprire le indiscrezioni e gli avvenimenti di questi lunghi 65 anni di autonomia comunale – ha commentato Roberto Boccoli – e allo stesso tempo conoscere e scoprire personaggi, vicende e aneddoti sconosciuti ai più che ho riproposto all’interno del libro. Si parte con le vicende che portarono all’ottenimento dell’autonomia comunale, il 4 ottobre del 1949, all’elezione del primo storico Sindaco, il dottor Mario Patriarca. Un vero inedito da questo punto di vista. Un capitolo speciale è riservato al Commissario Prefettizio Ugo Vece (in carica dal 1953 al 1956 ) fino alla nomina di Bruno Zampa, da tutti considerato il primo vero Sindaco di Santa Marinella, per via della sua lunga esperienza amministrativa, ancora ineguagliata al giorno d’oggi, con il quale inizierà l’egemonia democristiana a Santa Marinella, durata per oltre quarant’anni, ed interrotta soltanto dalle amministrazioni socialista prima di Ugo Gentili e socialdemocratica poi di Sergio Fantozzi e conclusasi con l’esperienza della “1^Repubblica”. Il libro si conclude con le amministrazioni della 2^ Repubblica, costantemente di centro-destra, tranne l’esperienza del Sindaco Tidei tra il 2005 e il 2007. L’idea nasce soprattutto per racchiudere in un unico volume tutte queste vicende – conclude Boccoli – alcune delle quali già citate nei validi testi di storia locale fin qui pubblicati, e per far conoscere alle giovani generazioni le profonde trasformazioni culturali e urbanistiche subite dalla nostra città in questi lunghi sei decenni”.