Il gruppo politico “Progetto Centro” si pone su un piano di disponibilità per collaborare. “Facciamo la piazza, facciamola bene, facciamola insieme”.

SANTA MARINELLA – E’ in programma oggi pomeriggio alle 17,30 presso la Sala Flaminia Odescalchi, la seconda manifestazione organizzata dai partiti politici e dalle associazioni a loro collegate con lo slogan “Facciamo la piazza, facciamola bene, facciamola insieme”. “Il successo di presenze ottenuto la settimana scorsa – dicono gli organizzatori – ci ha spinto ad amplificare ed a moltiplicare l’impegno. Dopo aver scoperto quello che l’amministrazione sta per realizzare con i nostri soldi e a nostra completa insaputa, crediamo che sia giunta l’ora di dire basta. Vogliamo far crescere questa voglia di parlare e costruire insieme. Vorremmo raccogliere la voce di tutti quelli che intendono dire no all’ennesima imposizione e non ci stanno a veder realizzato un ulteriore progetto che non funziona. Ci servono le vostre proposte e le vostre idee. Faremo una nuova analisi del progetto preliminare che la Giunta vuole realizzare”. Sulla vicenda interviene anche il gruppo politico “Progetto Centro” che si pone invece su un piano di disponibilità verso l’amministrazione chiedendo un incontro che faccia chiarezza. “Ad oggi il nostro gruppo intende capire bene la natura e l’evoluzione del progetto – sottolineano Marina Ferullo e Massimiliano Fronti – anche attraverso la richiesta di un incontro con l’assessore ai lavori pubblici e con  l’amministrazione, al fine di essere propositivi in idee ed eventualmente in soluzioni che soddisfino quello che da sempre costituisce un’opera pubblica di elevata importanza peraltro presente nel nostro programma dell’ultima tornata elettorale”. “Progetto Centro – concludono i due consiglieri – si rende disponibile al confronto e al dibattito costruttivo, senza giudizi negativi a priori sulla realizzazione di un’opera che, si auspica avere come fine ultimo, il miglioramento e la riqualificazione del nostro Paese nei servizi e nel benessere dei cittadini”.