olimpiadi etrusche
olimpiadi etrusche

SANTA MARINELLA – Quando si parla di sport, tutto quello che porta a coinvolgere i ragazzi delle attività motorie va considerato positivo. L’Amministrazione comunale ha approfittato di un contributo regionale emesso dalla giunta Zingaretti per attuare il progetto delle Olimpiadi Etrusche che si terranno nel mese di maggio e che coinvolgeranno anche le città del comprensorio. Il Sindaco Roberto Bacheca esprime soddisfazione per l’impegno del Comune. “Con un proficuo lavoro di collaborazione fra le politiche giovanili e quelle sportive – dice il primo cittadino – abbiamo promosso una manifestazione che, nelle nostre intenzioni, coinvolgerà le altre città della bassa Etruria e diventare, con gli anni, un evento stabile di promozione dello sport, ma anche un’occasione di grande visibilità per questo territorio dal valore culturale, storico ed artistico”. Il Consigliere Comunale Andrea Passerini, che ha elaborato il progetto in collaborazione con il delegato allo sport Stefano Toppi, ne sottolinea gli obiettivi. Grazie all’impegno di una giovane e capace squadra di lavoro – dice il consigliere di maggioranza – abbiamo sviluppato una significativa iniziativa rivolta ai giovani delle scuole medie inferiori e superiori. Con una coinvolgente e divertente competizione a livello comprensoriale, si stimolerà lo sviluppo di una corretta cultura dello sport, che contempli la conoscenza dei numerosi benefici per lo sviluppo fisico e caratteriale, ma anche dei rischi connessi ad una scorretta pratica”. Il progetto, dal valore di 20 mila euro, punterà all’aumento della partecipazione dei giovani alle attività sportive, soprattutto a quelle di squadra e a quelle che coinvolgono soggetti con disabilità, in modo da favorire l’inclusione sociale e lo sviluppo della loro personalità”. “Eventi come le Olimpiadi Etrusche – dice il delegato allo sport Toppi – rappresentano un vettore più facilmente penetrante per trasmettere il valore dello sport come mezzo di aggregazione e di integrazione sociale. La manifestazione vedrà, nei primi due giorni, le eliminatorie in tutte le discipline sportive previste dall’evento, sia per quel che concerne gli sport individuali che per quelli di squadra, lasciando per il terzo giorno le finali delle discipline, le premiazioni e l’organizzazione di occasioni di confronto ed informazione, con la partecipazione di figure professionali come il podologo, il psicologo dello sport, il medico sportivo e il nutrizionista”.