Bilancio dei danni lasciati dal fuoco alla posta di Santa Marinella.

IL MOBILE ANDATO A FUOCO
IL MOBILE ANDATO A FUOCO

SANTA MARINELLA – Hanno lavorato intensamente per tutta la giornata di ieri, i dipendenti dell’ufficio postale cittadino, distrutto da un incendio che si è sviluppato in un magazzino che, solo grazie al pronto intervento del direttore dell’ufficio, non ha subito danni maggiori. Ieri mattina, gli impiegati, hanno liberato i locali dagli arredamenti interni danneggiati dal fuoco, mentre una ditta specializzata ha provveduto alla pulizia dell’intera area. Dopo l’intervento dei vigili del fuoco, si pensava che a causare le fiamme fosse stato un motore che serve l’impianto di condizionamento, invece sembra che ad andare a fuoco sia stato un archivio cartaceo presente all’interno del magazzino che ospita il motore, probabilmente a causa di un corto circuito, o di una scintilla causata dalla motrice che è andata a depositarsi su una delle vecchie cartelle prendendo subito fuoco e trascinandosi dietro di se tutti i fascicoli depositati sull’armadio metallico.A due giorni di distanza, gli impiegati non hanno dimenticato l’episodio, ed ancora ieri ricordavano che, grazie al pronto intervento del direttore dell’ufficio, sono riusciti a mettersi in salvo insieme agli avventori. In tutto una ventina di persone che mercoledì pomeriggio se la sono vista veramente brutta, visto che nel momento in cui si sono sprigionate le fiamme, nel locale erano presenti una decina di clienti. Una volta individuato l’ufficio da dove proveniva il fuoco e il denso fumo nero, gli impiegati hanno provveduto a staccare la corrente elettrica mentre il direttore, munito di estintore, provvedeva a spegnere le fiamme. L’aria intanto si era fatta irrespirabile in quanto il fumo si era propagato oltre che negli uffici limitrofi anche nella sala di attesa dove gli avventori attendono il loro turno per portarsi allo sportello. C’è stato un fuggi fuggi generale che ha coinvolto tutti. Solo dopo l’arrivo dei Vigili del Fuoco, che hanno soppresso gli ultimi focolai, la situazione è tornata alla normalità. Ieri comunque l’ufficio è rimasto chiuso e lo rimarrà probabilmente anche questa mattina. Forse nel primo pomeriggio gli impiegati torneranno al loro posto.