Giorno: 13 Febbraio 2015

l’amministrazione, apre verso l’opposizione per intraprendere un percorso condiviso

IL PROGETTO DELLA NUOVA PIAZZA
IL PROGETTO DELLA NUOVA PIAZZA

SANTA MARINELLA – L’amministrazione comunale, non resta indifferente alle iniziative dei gruppi di minoranza che si sono incontrati in due occasioni per dire la loro sul progetto della nuova piazza comunale, ed ha convocato per venerdì 20 febbraio alle 15, presso la sede municipale, l’apposita commissione con le opposizioni in consiglio comunale per intraprendere un percorso condiviso sulla nuova piazza, esclusivamente dal punto di vista tecnico. Da qualche mese, infatti, il Pd, Sel, Un’altra Città è Possibile , l’associazione E’ Possibile e il Comitato per la Nuova Piazza, stanno tenendo una serie di assemblee pubbliche per sensibilizzare la cittadinanza su un tema che da qualche tempo sta molto a cuore alle minoranze e cioè il progetto per la realizzazione della nuova piazza comunale. (altro…)

Al via la seconda edizione del “Teatro del Sorriso”

Manifesto Teatro del Sorriso
Manifesto Teatro del Sorriso

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Partirà domenica, alle ore 19:00, presso la Sala Flaminia Odescalchi di Santa Marinella, con lo spettacolo comico “Storia de Giulietto, de Marisa e della Mano in Chiesa” di e con Elisabetta Tulli, la seconda edizione della rassegna “Teatro del Sorriso” che, anche quest’anno, conferma la tematica della comicità, come filo conduttore degli eventi, e la volontà di far partecipare i giovani nelle produzioni ed espressioni culturali. Il progetto, ideato e promosso dal Consigliere Comunale Andrea Passerini, in collaborazione con il Consigliere Comunale Alessio Marcozzi, ha avuto il prezioso contributo della Fondazione Cariciv, e si giova dell’organizzazione della Cooperativa “Stella Polare”, della direzione artistica di Enrico Maria Falconi e della collaborazione con la Coop.sociale onlus “Ridere per Vivere – Lazio”. (altro…)

Franco Ciambella veste Elena Sofia Ricci ospite al Festival di San Remo 2015

©Photo M. Bonucci-F.Ciambella-E.S.Ricci-9728
©Photo M. Bonucci-F.Ciambella-E.S.Ricci-9728

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Sarà una sorprendente Elena Sofia Ricci quella che calcherà il palco del Festival di San Remo il prossimo venerdì in qualità di super-ospite. Franco Ciambella ha infatti realizzato per lei un abito onirico, leggero, crepuscolare nelle infinite sfumature del cielo. Franco Ciambella, che recentemente ha lanciato la sua nuova linea “Opera” in esclusiva per il colosso dell’home shopping HSE24, ha disegnato l’abito e seguito ogni passaggio nella realizzazione di un gioiello haute couture realizzato punto dopo punto sul corpo della popolare artista all’interno del suo atelier.  La maison dello stilista è infatti certificata “100 made in Italy” dall’ente Promindustria ed è la fucina dove il creativo idea tutti i progetti moda dalle clienti che segue personalmente e realizza per loro abiti unici come chi li indossa alle collezioni per la larga diffusione, come “Opera” appunto nata con il concetto di un “lusso democratico”.Patrizio Fraticelli

Relazioni Esterne  Franco Ciambella  Via F. Crispi, 12/14 – 00053 Civitavecchia (Rm) – Italy Tel.: +39 (0)766 28870

Firma contro il pareggio in bilancio a S. Marinella e Civitavecchia Comitato nazionale “Col pareggio ci perdi”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: La Legge costituzionale n.1 del 2012 ha introdotto il principio del pareggio di bilancio nella nostra Costituzione. Il pareggio di bilancio è sbagliato da ogni punto di vista. Inserire addirittura in Costituzione l’impossibilità di indebitarsi durante una fase recessiva, significa privare i governi di uno dei più efficaci strumenti di politica economica a loro disposizione per fronteggiare la crisi e garantire occupazione e diritti sociali. L’obiettivo delle scelte politiche deve essere invece il benessere e il pieno riconoscimento dei diritti delle persone. Chiediamo una firma contro l’austerità, disastrosa per la nostra economia ed il nostro Stato Sociale. Una proposta di modifica dell’attuale articolo 81 della Costituzione è stata promossa dal Comitato nazionale “Col pareggio ci perdi”, composto da numerose personalità ed associazioni con l’obiettivo di sollecitare il Parlamento a riconsiderare quella scelta precipitosa. (altro…)