l’amministrazione, apre verso l’opposizione per intraprendere un percorso condiviso

IL PROGETTO DELLA NUOVA PIAZZA
IL PROGETTO DELLA NUOVA PIAZZA

SANTA MARINELLA – L’amministrazione comunale, non resta indifferente alle iniziative dei gruppi di minoranza che si sono incontrati in due occasioni per dire la loro sul progetto della nuova piazza comunale, ed ha convocato per venerdì 20 febbraio alle 15, presso la sede municipale, l’apposita commissione con le opposizioni in consiglio comunale per intraprendere un percorso condiviso sulla nuova piazza, esclusivamente dal punto di vista tecnico. Da qualche mese, infatti, il Pd, Sel, Un’altra Città è Possibile , l’associazione E’ Possibile e il Comitato per la Nuova Piazza, stanno tenendo una serie di assemblee pubbliche per sensibilizzare la cittadinanza su un tema che da qualche tempo sta molto a cuore alle minoranze e cioè il progetto per la realizzazione della nuova piazza comunale.

 

L’amministrazione aveva infatti annunciato, sin dal momento in cui ha presentato il suo programma elettorale, che tra le opere pubbliche maggiormente importanti, c’era la piazza. Nei mesi scorsi, infatti, è stato portato all’attenzione della giunta Bacheca un progetto preliminare (nella foto) in cui sono state tracciate le linee guida di come dovrà essere lo spazio pubblico. Superato il primo step, la maggioranza ha deciso di fare una gara di appalto per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo. In una nota inviata dal responsabile comunale del servizio politiche ambientali e grandi opere infatti è già stata formata una commissione che avrà il compito di procedere all’affidamento della progettazione definitiva. La commissione, formata dall’architetto Vincenzo Maia, dal dottor Alfonso Migliore, dal dottor Antonino d’Este Orioles e dall’architetto Domenica calò, si riunirà in quarta seduta e analizzerà i prospetti presentati. “In quella seduta – dice il sindaco Bacheca – non si deciderà quale sarà il progetto esecutivo, ma verranno vagliati gli elaborati presentati dai professionisti. Ci vorranno ancora una trentina di giorni per avere il definitivo. Noi incontreremo le minoranze due giorni dopo per un confronto e ci aspettiamo che ci diano dei suggerimenti o delle indicazioni per rendere condiviso il progetto della nuova piazza”.