Si è riunita la commissione urbanistica

Foto sit-in
Foto sit-in

SANTA MARINELLA – Si è riunita, ieri l’altro, la commissione consiliare per discutere e valutare il progetto della nuova piazza centrale. I lavori si sono aperti con i rilievi del sindaco Bacheca, che ha ribadito la disponibilità della maggioranza a recepire eventuali proposte migliorative al progetto. “All’esterno del palazzo municipale – dice in una nota l’ufficio stampa del sindaco – non più di una trentina persone hanno manifestato in modo critico contro la realizzazione del progetto. Questo atteggiamento non porta da nessuna parte, preferiamo confrontarci nelle sedi opportune e raggiungere una soluzione comune”.

Presenti alla riunione gli esponenti della minoranza che hanno dato le prime indicazioni su come realizzare la piazza. L’assessore ai lavori pubblici Raffaele Bronzolino ha ribadito l’importanza dell’opera e che non saranno tollerati ritardi con proposte che vadano a stravolgere il progetto iniziale. “Ho chiesto espressamente che, se necessario, la commissione si potrà convocare anche due volte a settimana – dice Bronzolino – nel frattempo non ci sarà alcuna sospensione della gara in corso” . L’occasione ha visto anche il lancio ufficiale della raccolta firme per una petizione popolare da parte del circolo di Sel. “Abbiamo due obiettivi – dicono i responsabili – fermare l’iter di aggiudicazione della progettazione definitiva voluto dalla maggioranza e avviare un nuovo percorso condiviso e costruttivo per realizzare un progetto di una piazza che punti a una reale riqualificazione del centro. La giunta Bacheca ha deciso di riunire la commissione, lasciando comunque il Comitato fuori dalle stanze dei giochi e impedendo che fossero messe ai voti le istanze nate durante le assemblee e rappresentate in commissione dalla consigliera Rocchi. La gente è stanca di un’amministrazione che non riesce a chiudere un cantiere nei tempi e nei costi previsti e, ciononostante, ostenta disprezzo verso le proposte che vengono avanzate dalla città. Dilettanti allo sbaraglio, questi sono i nostri politici che ci raccontano che il progetto si potrà modificare ma solo dopo aver dato l’incarico della progettazione definitiva dal costo di oltre 200 mila euro”. “L’assemblea per la Piazza Partecipata – conclude la nota – dà inizio alla raccolta di firme per impedire questo progetto. Sinistra Ecologia Libertà di Santa Marinella manifesta il totale sostegno alle azioni intraprese dall’assemblea per la Piazza Partecipata e continuerà ad affiancarne l’azione per riportare in primo piano il rispetto per la città. Rispetto per il valore storico, ambientale e paesaggistico dei luoghi ma anche e soprattutto rispetto per le persone”.