Via Etruria si allaga da mesi, i residenti protestano.

Via Etruria allagata
Via Etruria allagata

SANTA MARINELLA – Ogni qualvolta Giove Pluvio si scatena, così come è successo nell’ultimo week end, il quartiere di via Etruria si allaga. Anche domenica, come ormai accade da mesi, i residenti del Residence Baia di Ponente, sono costretti a non muoversi da casa e, se per necessità, devono indossare gli stivali. Dopo mesi di silenzio però hanno deciso di farsi sentire richiamando l’attenzione dell’amministrazione comunale e dell’opinione pubblica, inscenando una specie di conferenza stampa “sotto la pioggia”. Nell’area, insistono una novantina di appartamenti abitati da circa 350 persone. “Tutti costretti, qualora ci venisse la voglia di uscire a piedi, a dotarci di attrezzatura subacquea per superare il lago artificiale che si crea ogni qualvolta piove – dicono i residenti – nonostante le continue lamentele in Comune, non siamo ancora riusciti a farci risolvere il problema”. Ma effettivamente qual è il problema? E’ quello che in quella zona c’è una evidente carenza di opere idrauliche interrate, atte a smaltire le acque meteoriche nel vicino fosso. “Necessiterebbe realizzare un sistema di scolo che convogli la pioggia verso un punto munito di griglie e che riversi l’acqua al fosso Delle Guardiole che dista pochi metri dal centro abitato – continuano gli abitanti del residence – lo stesso problema che abbiamo in via Volterra, all’angolo con via Aurelia, dove è presente un sistema fognante che quando piove fa saltare il coperchio del tombino e fa fuoriuscire liquami che vanno a convogliarsi nell’adiacente griglia di scolo delle acque bianche e tutto finisce in mare senza che queste vengano prima depurate”.