Le arti viste dalle Donne Conferenza sull’anima femminile dell’Europa musicale, dal Medioevo a oggi

La "Casetta Rosa": l'attuale sede della Biblioteca Comunale di Santa Marinella
La “Casetta Rosa”: l’attuale sede della Biblioteca Comunale di Santa Marinella

La biblioteca comunale, collocata dal 2012 presso la Casetta Rossa, in collaborazione con Archeoetruria, ospiterà da domenica prossima la terza edizione de “Le arti viste dalle Donne”. La conferenza, introdotta dalla direttrice della biblioteca Cristina Perini e da Eleonora Roscioni di Archeoetruria, sarà articolata in tre interventi tenuti da storiche e artiste che rappresentano le declinazioni femminili nella storia e nella critica dell’arte italiana. Aprirà l’evento la professoressa Annamaria Bonsante, docente di Storia della Musica presso il conservatorio “A. Casella” di L’Aquila.

Scorrendo rapidamente l’anima femminile dell’Europa musicale, dal Medioevo a oggi, la studiosa si soffermerà sul ruolo vitale delle compositrici e delle esecutrici, strumentiste o cantanti e sull’educazione musicale nelle case e nei chiostri, in una società oscillante tra il timore e l’attrazione verso i suoni nati dalle donne. L’archeologa Alessandra Squaglia, operatrice presso il museo civico di Santa Severa, coautrice di una recente guida al Pantheon e Campo Marzio, parlerà della martire Severa e dei Santi Secondiano, Veriano e Marcelliano, i cosiddetti Martiri di Castrum Novum, sbrogliando un enigma storiografico che riguarda il sito locale. La giornata si concluderà con la lettura di poesie al femminile con accompagnamento al violino mentre sarà aperta al pubblico la mostra temporanea della pittrice Valeria Musarella, diplomata all’Accademia delle Belle Arti in Roma sotto la guida del maestro Gino Marotta, vincitrice del II° Premio nazionale di pittura Città di Fondi.