Il segretario cittadino del Pd esorta il sindaco Bacheca a rassegnare le dimissioni.

PD SANTA MARINELLA
PD Santa Marinella – Santa Severa

SANTA MARINELLA – Il segretario cittadino del Pd esorta il sindaco Bacheca a rassegnare le dimissioni, per rispetto per quanto fece a suo tempo l’assessore Marongiu, quando fu condannato in appello per una vicenda privata e poi assolto in Cassazione. “E’ di questi giorni l’avviso di garanzia inviato dalla Procura di Civitavecchia nei confronti del Sindaco Roberto Bacheca, ipotizzando il reato di abuso d’ufficio per la vicenda riguardante il manufatto sito in piazza Baden Powell adibito a sede di alcune associazioni della Protezione Civile – dice Aldo Carletti – non è di nostra competenza entrare nel merito della vicenda giudiziaria, in queste situazioni è bene avere il massimo rispetto delle persone e la massima fiducia nelle istituzioni. Si evince, però, dalle notizie circolate sui giornali, che il problema sembrerebbe essere un comportamento da parte del Sindaco Bacheca non conforme alla legge, infatti, le autorizzazioni per il tanto controverso manufatto sono di competenza dell’Ufficio Urbanistico. Il punto che vogliamo evidenziare è però di altra natura. In occasione della vicenda legale che coinvolse l’assessore Roberto Marongiu, il Sindaco Roberto Bacheca fece delle dichiarazioni a proposito delle sue dimissioni al ricevimento della notifica legale, con le quali il Pd locale si trovò in perfetta sintonia. È un atto di grande responsabilità – dichiarò il Sindaco – che fa onore a Roberto Marongiu. Sono convinto che in Cassazione sarà dimostrata la sua innocenza e la sua estraneità ai fatti contestati così come all’architetto Gentili, al quale va la mia stima e la mia vicinanza. Tutto ciò non scalfirà affatto il rapporto, umano e politico che ci vede uniti da diversi anni. Credo quindi di esprimere a nome mio e dell’intera maggioranza piena e totale solidarietà. Anche se la sentenza di secondo grado non vedeva Marongiu obbligato a presentare le dimissioni da assessore – diceva Bacheca – apprezzo profondamente il suo gesto proprio in virtù dei principi di moralità e di correttezza che ci contraddistinguono e apprezzato altresì da tutti i consiglieri di maggioranza, avendoli messi così in condizione di proseguire il loro lavoro all’interno dell’amministrazione senza sterili polemiche di carattere strumentale. “Noi la pensiamo esattamente come la pensava il sindaco allora – continua Carletti – perché allo stesso modo abbiamo in comune i principi di moralità e correttezza, come siamo certi che la sua estraneità ai fatti sia assoluta. Sebbene i presupposti della vicenda siano diversi, la coerenza politica e le giuste affermazioni fatte dal Sindaco, a suo tempo, ci fanno pensare che rassegnerà le dimissioni in attesa che le nebbie si diradino e si faccia chiarezza su questa vicenda”. “Se così non fosse – conclude il segretario Pd – la situazione diverrebbe imbarazzante, non vorremmo che certi valori di moralità e correttezza fossero validi solo per gli altri”.

 

Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa