Santa Marinella: multa di 600 euro ad un cittadino per abbandono di rifiuti speciali sul territorio

 E’ costata cara, ad un residente romano che ama passare le giornate di festa e il periodo estivo nella nostra città nel suo appartamento di Lungomare Marconi, una bella partita di beach tennis che lo ha visto protagonista il 1° Maggio ai campi sportivi del Sumbay Park Hotel. Il tizio, infatti, dovrà sborsare 600 euro al Comune per aver disatteso la normativa sul rispetto dell’ambiente. Ma perchè questo momento di svago si è trasformato in un boomerang per l’atletico signore capitolino? Semplicemente perché, dopo aver effettuato la sua partitina in acqua, ha trascorso la giornata a potare le alberature e ad effettuare una radicale pulizia del suo appartamento di Santa Marinella, riversando materiali da risulta da giardino, rifiuti organici, vetro, plastica, pentolame e calcinacci vari nei pressi del condominio, proprio accanto alla strada che si interseca con il Lungomare.

Nel corso di una perlustrazione fatta dai volontari dei Rangers D’Italia, è stata così individuata la mini discarica e la prima iniziativa è stata quella di scoprire chi si fosse reso responsabile di un atto che viene punito anche penalmente e cioè l’abbandono di rifiuti speciali sul territorio. Scavando tra i tanti materiali riversati sull’asfalto, i Rangers hanno notato un biglietto (che poi si è scoperto essere una fattura) intestata al signor V.P. abitante a Roma ma frequentatore della Perla del Tirreno, emessa guarda caso proprio il giorno stesso dal gestore del Sumbay Park Hotel dove il villeggiante era andato a passare un’oretta in tutto relax. Nel corso di alcuni controlli incrociati con il servizio informatico del Comando della Polizia Locale, è stato individuato il responsabile dell’abbandono dei rifiuti a cui gli è stata notificata una sanzione amministrativa di 600 euro.