Grande successo di pubblico all’Open Day di Archeologia Sperimentale

Il Castello di Santa Severa
Il Castello di Santa Severa

Grande successo di presenze all’Open Day di archeologia sperimentale ideato e organizzato dall’associazione culturale “Paleoes eXperimentalTech ArcheoDrome” con il patrocinio della Regione Lazio. L’evento ha avuto una forte presa sui partecipanti che hanno visitato l’antica struttura sul litorale che è stata la cornice ideale per lo svolgimento delle attività sperimentali previste per questo evento, condotte da archeologi professionisti all’interno del borgo antico del castello. I visitatori si sono avvicinati con molto interesse alle diverse aree funzionali.

 

Viva curiosità ha suscitato la scheggiatura della pietra e l’immanicatura degli strumenti litici con la creazione delle armature ricavate dalla selce e dall’ossidiana. Una piccola folla ha potuto assistere alla dimostrazione delle antiche tecniche di caccia con il lancio mediante il propulsore. I più piccoli si sono cimentati nella creazione di manufatti di argilla e nelle decorazioni neolitiche attraverso l’uso di utensili preistorici. Nell’area della tessitura sono state presentate le diverse fasi della lavorazione delle fibre naturali, dalla cardatura alla tessitura passando per la filatura, senza dimenticare l’utilizzo delle erbe spontanee a uso tintorio. E’ stata presentata anche la ricostruzione in scala ridotta di un telaio verticale preistorico. La musica antica ad opera della associazione Ludi Scaenici, in collaborazione con Paleoes, ha animato il borgo con suoni del passato riprodotti con strumenti antichi ricostruiti sperimentalmente. Lo staff dell’associazione ringrazia il Museo del Mare e della Navigazione Antica e il Gruppo Archeologico del Territorio Cerite per l’accoglienza.