Trovati rifiuti di ogni genere al parco degli Eucaliptus durante la pulizia degli spazi verdi

 

I rifiuti trovati durante la pulizia del parco degli Eucaliptus.
I rifiuti trovati durante la pulizia del parco degli Eucaliptus.

Che belle sorprese che offrono i spazi verdi quando vengono ripuliti. Ieri l’altro, i dipendenti della società Multiservizi, impegnati in una intensa attività di ripulitura del Parco degli Eucaliptus in zona Valdambrini, hanno estratto dall’erba un paio di quintali di rifiuti di ogni genere. Computer rotti, decine di buste di plastica contenenti rifiuti urbani, portafiori di plastica e di coccio, materiale edile, lattine di metallo e elettrodomestici arrugginiti. Una sorta di discarica a cielo aperto celata sotto un metro di erba e alla portata di bambini e genitori. Il Parco degli Eucaliptus era stato risistemato e messo a disposizione dei residenti della zona, negli anni in cui un’associazione locale, ogni venerdì santo, allestiva la processione di cui, alcune stazioni, facevano tappa proprio in quello spazio verde, che era stato attrezzato per ospitare una delle scene più significative della passione di Gesù prima di essere crocefisso. Successivamente, il parco era stato messo a disposizione dei cittadini del rione Valdambrini e delimitato dall’amministrazione comunale per ricavarne una serie di parcheggi pubblici che in una zona ad alta densità di popolazione sono indispensabili. Quello che è uscito fuori dal gran lavoro svolto dagli operai della Multiservizi è visibile a tutti. “Quando l’inciviltà dei cittadini supera il buon senso si arriva a queste situazioni – commentano gli abitanti del luogo – infatti siamo certi che a gettare tutti questi rifiuti nel parco non possono essere stati certo chi, come noi, abita in questa zona. C’è la necessità di sottoporre l’area ad un controllo con le telecamere”. Ed in effetti un “occhio di falco” in quella zona c’è, ma guarda verso la strada. Sarebbe interessante dare un’occhiata ai vecchi filmati in archivio per vedere se qualcuno, trasportandoli con un mezzo e con poco senso civico, ha gettato rifiuti in un angolo di verde frequentato da bambini. Ora dovranno essere gli stessi residenti a controllare che il parco, praticamente rimesso a nuovo, non  ritorni ad essere invaso da rifiuti.