Parte il progetto “Le vie del Mare a Santa Marinella” Proposto da GATC e diretto dall'associazione Le Vie del Mare è promosso dal cosigliere comunale Andrea Passerini

festival-le-vie-del-mare

SANTA MARINELLA – Sono partiti gli eventi del progetto “Le vie del Mare a Santa Marinella”, promosso dal consigliere comunale Andrea Passerini, proposto dal Gruppo Archeologico del Territorio Cerite e ideato e diretto dal presidente dell’associazione di promozione sociale Le Vie del Mare Sara Guadagno. “Abbiamo deciso di far partire questo progetto, parallelamente a quello del festival Le Vie del Mare, cofinanziato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale e dalla Regione Lazio per l’importante valenza nella promozione della cultura e del rispetto del mare e del patrimonio archeologico e naturalistico della nostra costa – dichiara il Sindaco Roberto Bacheca – siamo convinti che le numerose attività programmate nel secondo e ultimo week end di maggio, fra workshop, visite integrate ai seminari, eventi di arte e spettacolo e laboratori per le scuole, riusciranno a coinvolgere tante famiglie e soprattutto tanti giovani negli ambiti dell’archeologia, ecologia, navigazione a vela, subacquea, musica, teatro, e fotografia”.

Passerini sintetizza gli appuntamenti di questo fine settimana, mentre ieri i laboratori didattici di archeologia sperimentale e vela hanno coinvolto gli alunni di scuola elementare e medie. Oggi sono in programma le visite all’area archeologica circostante il castello di Santa Severa, le visite integrate al seminario Mura poligonali, le visite alla Riserva Naturale di Macchiatonda, il workshop di archeologia subacquea integrato al seminario Porti romani e Pyrgi sommersa. Nel pomeriggio, subacquei di tutti i livelli potranno partecipare al workshop bio-sub con il seminario Fondali da scoprire. Dalle 17 calcheranno il palco artisti di teatro e musica, la regista Alessandra Cutolo mette in scena la leggenda popolare antichissima Colapesce, nella versione di Italo Calvino e, a seguire, i concerti coordinati dalla Ass. Centro Studi Musicali Lituus. Domenica, si replicheranno le visite e, previa prenotazione, si potrà vivere l’entusiasmante esperienza dei Battesimi del Vento e del Mare, con cui si potrà entrare in contatto, per la prima volta, con il mondo della navigazione a vela e della subacquea, grazie alla collaborazione attiva dei partner del progetto, il VelaMareClub, l’Ass. Este 24, la FIV, il Diving Gruppo Nasim. “Un ringraziamento per la preziosa collaborazione va al vice sindaco Carlo Pisacane, all’assessore Rosanna Cucciniello, alla preside Delia Ceccarelli e alla responsabile dell’Ufficio Cultura Rita d’Amelia – conclude Passerini – per informazioni e prenotazioni, andare sull’apposito link nel sito del Comune o direttamente su www.festival.leviedelmare.eu”.