Rio Fiume: “Un’Altra Città è Possibile” non gradisce le dichiarazioni di Bacheca Non chiariscono i termini per la soluzione del problema e non citano nessun dato concreto

paola rocchi
Paola Rocchi

SANTA MARINELLA – Sulla vicenda della discarica di Rio Fiume, su cui le due amministrazioni di Santa Marinella e Tolfa sembrano aver trovato un punto di intesa, la lista civica Un’Altra Città è Possibile non gradisce le dichiarazioni del sindaco Roberto Bacheca perché, secondo loro, non chiariscono i termini per la soluzione del problema e non citano nessun dato concreto. “Così giudichiamo gli interventi che nei giorni scorsi sono stati presentati alla stampa dal primo cittadino riguardo il problema ambientale dell’ex discarica – dice in una nota la leader civica Paola Rocchi – si parla di soluzione operativa da fare al più presto, ma non sappiamo quale, si parla di impegno economico, ma non sappiamo in che misura, soprattutto non sappiamo in quale misura la discarica costituisca pericolo di inquinamento”. “Le imminenti analisi che il Comune di Tolfa annunciava in un articolo dello scorso 19 marzo sono state effettuate?

– si domanda la Rocchi – se il sindaco Bacheca è in possesso di dati relativi è importante che ne dia informazione ed ha anche uno strumento istituzionale per farlo, oltre che gli articoli di giornale. Ci riferiamo ad una interrogazione protocollata il 20 marzo che ancora non ha ricevuto risposta. Poichè è previsto un consiglio comunale il 18 maggio, con un unico punto all’ordine del giorno, chiediamo all’amministrazione di portare la discussione sulla discarica proprio in quella seduta pubblica. “Tra l’altro, nell’ interrogazione, i primi quesiti erano chiari – conclude la consigliera – e cioè se l’Amministrazione comunale di Santa Marinella ha acquisito dati certi sulla misura dell’inquinamento ambientale causata dalla mancata bonifica del sito sul fosso di Rio Fiume che nel tratto finale scorre e sfocia nel territorio comunale, se sono state richieste agli organi competenti analisi delle acque di Rio Fiume alla foce e carotaggi sui terreni lungo il corso del fosso e dove sono allocati ancora i residui della ex discarica. Ancora attendiamo una risposta”.