La delegata allo sport nelle scuole Giorgia Mulargia entusiasta dei risultati ottenuti dai suoi progetti.

La delegata Giorgia Mulargia
La delegata Giorgia Mulargia

La delegata comunale allo sport nelle scuole Giorgia Mulargia, si dice entusiasta dei risultati ottenuti nei progetti attuati per far fare ai ragazzi lo sport a scuola. “Con mia grande felicità – afferma la Mulargia – ho saputo tramite agenzie di stampa che negli ultimi tempi, per i ragazzi di Santa Marinella, c’è un grande attivismo intorno allo sport scolastico con faraonici progetti di grande visibilità per questa città. Tutto questo mi rende felice perché in questi due anni e mezzo di attività come delegata ho cercato di far capire a tutti che la salute dei nostri ragazzi e lo sport inteso come movimento all’interno degli edifici scolastici, doveva essere una priorità per una comunità che ragiona pensando al proprio futuro e a quello dei propri figli. Agli inizi venivo considerata una Don Chisciotte, mi veniva risposto che senza strutture scolastiche adibite e senza soldi nulla si poteva fare nulla. Parlando invece con l’assessore alla pubblica istruzione Rosanna Cucciniello, siamo riuscite a portare delle migliorie alla palestra della scuola media Giosuè Carducci e abbiamo trovato un modo per portare i ragazzi presso le palestre con lo scuolabus. Dai miei stessi compagni di cordata venivo vista come un cercatore d’acqua nel deserto, ma io non mi sono data per vinta perché, se ho preso questa delega, l’ho fatto soprattutto per il futuro dei nostri ragazzi”. “Per cui – conclude la Mulargia – se questi due anni e mezzo hanno portato al risultato che è sotto gli occhi di tutti e cioè ad un dibattito interno nella scuola ed al proliferare di progetti sportivi scolastici, senza alcuna presunzione lo si devo a me e ciò mi porta a svolgere la mia attività politica in strada a fianco delle famiglie, vicino ai loro ragazzi, cercando di risolvere i loro piccoli problemi”.