“Non disperdere il tuo talento”: progetto multidisciplinare per accostare i giovani allo sport Atletica, pallavolo, badminton e una delle discipline più amate in città: il surf

Il consigliere Toppi con i ragazzi del progetto
Il delegato allo sport Toppi con i ragazzi del progetto

SANTA MARINELLA – Dopo l’atletica, la pallavolo e il badminton, i ragazzi del Centro Multidisciplinare hanno concluso il progetto sperimentale “Non disperdere il tuo talento”, con una delle discipline più amate nella città e cioè il surf. Sabato scorso, allo stabilimento balneare “Il Marinaio”, l’associazione Banzai Surf Club con i suoi istruttori Manuele Muliello, Giorgio Farris, Filippo Lera, Gioia Uliana capitanati da Alessio Fantozzi, si sono cimentati in tre ore di insegnamento delle tecniche base per imparare ai ragazzi come cavalcare le onde. Ben 40 i giovani coinvolti in questa giornata, con una serie di turni intensi, divertenti e molto coinvolgenti. Presente all’evento il Delegato allo Sport Stefano Toppi che ha affermato la propria soddisfazione per i risultati ottenuti ed ha invitato le associazioni a continuare con il progetto anche nella prossima stagione sportiva.

Toppi ha inoltre espresso il suo ringraziamento a tutte le associazioni che si sono rese disponibili per il progetto, agli istruttori che hanno seguito i ragazzi in questi mesi: Federico Di Sefano, Alessandra Tiburzi e Manuela Arcai. Presente anche il Presidente della Atletica Runner Pierluigi Gravanago, che ha organizzato questa giornata insieme al Banzai Surf Club, dimostrandosi soddisfatto e disponibile nel proseguire anche nella prossima stagione sportiva. Il Presidente As Runner, ha sottolineando che, grazie a questo progetto, alcuni ragazzi hanno preso parte al Golden Gala a Roma, ottenendo un risultato al di sopra delle aspettative, considerando i soli tre mesi di preparazione atletica. “Invito a tutte le associazioni sportive a partecipare al progetto in futuro – conclude Toppi – proponendo eventuali modifiche o suggerimenti, con lo spirito di collaborazione tra associazioni che dovrebbe regnare sempre in queste lodevoli iniziative a favore dei ragazzi”.