Ha riaperto l’Arena Lucciola: torna il cinema a Santa Marinella La mitica arena adeguata ai moderni impianti di proiezione digitale grazie all'associazione culturale “Racconti di Città”

SANTA MARINELLA – Ha riaperto ieri, con il cartone animato “Sha una vita da pecora”, la mitica Arena Lucciola, adeguata ai moderni impianti di proiezione digitale grazie all’associazione culturale “Racconti di Città”, paladina del cinema di qualità sul territorio. “E’ stata l’impresa più difficile e quella che più ci stava a cuore – dice Claudio Storani, presidente dell’associazione che negli ultimi tre anni è riuscita a riaprire e a digitalizzare ben tre storici spazi cinematografici del comprensorio come la Sala Buonarroti e l’Arena Pincio di Civitavecchia e il teatro Claudio di Tolfa – perchè l’Arena Lucciola rappresenta la storia del cinema italiano, essendo una struttura nata durante la seconda guerra mondiale e che ha permesso ad almeno cinque generazioni di tutti i ceti di formare i propri gusti e i propri sentimenti. Non potevamo permettere che un monumento della cultura cinematografica così importante chiudesse. La città potrà continuare a fregiarsi di questo storico spazio culturale e magari ripartire da qui per un rilancio di tutto il settore. E’ stato per l’associazione un investimento economico importante, che speriamo possa essere sostenuto dall’interesse e dalla partecipazione degli spettatori”. Tante le novità della nuova stagione a cominciare dal nuovo ingresso sulla via Aurelia e le anteprime che arricchiranno il programma che si snoderà fino a settembre tra cinema di qualità, commedie, film per ragazzi e cartoni con i maggiori successi e le opere più premiate nei più importanti festival nazionali e internazionali.