Strisce blu. Noi Cielo Azzurro: “Lo avevamo detto”

SANTA MARINELLA – “Lo abbiamo detto, molto prima dell’istituzione dei parcheggi a pagamento, quale era il nostro pensiero sulle strisce blu a Santa Severa”. Questa la dichiarazione dei giovani del Movimento Noi Cielo Azzurro, all’indomani delle inevitabili polemiche sorte con la messa in opera dei parcheggi a pagamento. “Ancora una volta possiamo affermare che avevamo ragione – continuano i giovani del movimento – diversamente, il Sindaco Bacheca e il delegato alla Polizia Locale Massimiliano Calvo, si sono gloriati di questo fantomatico progetto che, ad oggi, ha causato soltanto malcontento tra i cittadini e i villeggianti, in quanto si sono visti multare senza una ordinanza emanata in tempo debito ed inoltre anticipatamente alla data del primo luglio”.

“Noi – continuano dal Movimento – abbiamo sempre fatto sentire la nostra voce preventivamente, avvertendo il sindaco dell’errore che stava facendo. Le strisce blu sono soltanto una tassa sulle spalle dei cittadini e dei villeggianti. Non sono un servizio utile per la comunità, visto che non ha alcun senso logico dal punto di vista dell’attrazione turistica d’elite, ma è soltanto un modo per fare cassa a danno dei villeggianti che, ancor prima di sdraiarsi sulla spiaggia, devono pagare il pedaggio. Non riusciamo neanche a comprendere la diversità degli abbonamenti riservati ai residenti di Santa Severa che pagheranno 20 euro e quelli di Santa Marinella, che ne dovranno pagare 50 come se, gli stanziali della frazione e quelli della città non appartenessero allo stesso Comune”. “Il nostro consiglio – concludono i giovani del Movimento – è quello di ritirare la delibera che presenta molte incongruenze, cancellare le strisce blu e ripristinare i parcheggi non a pagamento”.