Santa Marinella. Iniziati i lavori al vecchio palazzo ATER Dopo anni, grazie all'interessamento del Sindaco Bacheca e del Comune, risolta una grave situazione

Il palazzo dell'ATER, oggetto del restauro
Il palazzo dell’ATER, oggetto del restauro

SANTA MARINELLA – Un vecchio palazzo del 1961, dentro otto affittuari che vivono nel degrado. Per anni, hanno cercato di farsi ristrutturare quell’antico immobile. Una struttura di proprietà dell’ATER che, eccezionalmente, è riuscita a realizzare case popolari a Santa Marinella. In quel vecchio palazzo però ci sono ancora i cassoni dell’acqua in amianto, il tetto in tegole cadenti, l’impianto elettrico fatiscente. Ci hanno provato per molti anni, i residenti, a farsi risistemare l’immobile ma, nonostante gli interventi di tutte le amministrazioni comunali che nel tempo si sono succedute alla guida della città, nulla cambiava. Il palazzo era stato costruito nel 1961 e dato in affitto alle famiglie disagiate. Nel tempo però, la gente cambiava, ma la struttura rimaneva sempre la stessa.

“Finalmente, qualcuno, ha deciso che era ora di passare a vie di fatto – racconta Debora Di Giacomantonio, una delle inquiline del palazzo – quindi è stata fatta l’ennesima richiesta di ristrutturazione. L’ATER, sembrava non poter intervenire, perché il possesso del bene era da addebitare al demanio. Abbiamo interessato il sindaco Bacheca che prendendo la cosa sul serio e firmando un’ordinanza, ha chiamato in causa un avvocato. Quest’ultimo ha scritto all’ATER sollecitandola a provvedere al restauro dell’immobile. Si sono messi intorno ad un tavolo sindaco, avvocato e ATER e finalmente si è trovata la soluzione a questo problema. Per cui, in qualità di rappresentante di tutti i condomini del palazzo, rivolgo un ringraziamento al sindaco ed anche all’ATER, che sono venuti incontro alle nostre esigenze”. I lavori sono iniziati una settimana fa e prima delle ferie agostane verranno portati a termine.