Arrivo migranti: “Vogliamo chiarezza e non mezze parole” Il movimento "Noi con Salvini Santa Marinella" con questa nota ufficiale chiede chiarezza sulla situazione migranti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Non siamo contrari al posto dove accoglierli, ma al modo di fare accoglienza: le notizie di questi giorni parlano di un sindaco contrario ad ospitare i migranti all’hotel “Miramare” perché non idoneo. La domanda allora sorge spontanea: ci sono siti idonei? Lo chiediamo perché la situazione e incerta e i cittadini vogliono avere almeno la chiarezza degli intenti. Noi siamo molto chiari e lo ripetiamo con forza: non ci interessa il razzismo e lo contestiamo. Siamo già impegnati come comunità ad accogliere richiedenti asilo politico tramite il progetto SPRAR e non piegheremo il fianco ad una finta accoglienza business fatta sulla pelle di finti rifugiati politici. Quanto tributo deve la nostra cittadina? Non siamo preparati ad accogliere 70 migranti e soprattutto la città e molto carente in termini di sicurezza. Come si può pensare di garantire la pur minima convivenza civile?

Chiediamo alle forze politiche di governo come Fratelli d’Italia, Forza Italia e al sindaco di prendere una posizione ben precisa.

Comunichiamo nel frattempo che la situazione di Santa Marinella e ben chiara ai nostri quadri nazionali e ci stiamo preparando per una grande manifestazione di piazza con la presenza del vice presidente nazionale di Noi con Salvini, il senatore Volpi ed altri esponenti nazionali. Intanto domenica 6 settembre alle ore 19.00 nel piazzale antistante l’hotel Miramare, parteciperemo senza bandiere alla manifestazione indetta da Casapound Santa Marinella: un motivo in più per essere presenti e protestare pacificamente.