Sensazionali scoperte archeologiche emerse a Santa Marinella

12025574_10207160125028783_375321091_nSANTA SEVERA. Sabato 19 settembre alle ore 18.00 si è svolta la conferenza stampa sulla nuova campagna di scavo che si sta svolgendo in questi giorni sul sito dell’antica città di Castrum Novum e precisamente sul rilievo prospiciente la fascia costiera tra Casale Alibrandi e la Via Aurelia, presso il Museo del Mare e della Navigazione Antica al Castello di Santa Severa. Gli scavi sono diretti dal Dott. Flavio Enei, direttore del Museo Civico di Santa Marinella – Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Severa – e dalle Università francesi di Amiens e Lille 3 sotto la direzione rispettivamente della Prof.ssa Sara Nardi Combescure e dal Prof. Gregoire Poccardi.

 

12026659_10207160124988782_316595327_n Gli scavi sono in collaborazione con UMR 8546 del CNRS – AUROC (Archeologie et Philologie de l’ Oriente t de l’Occident) – ENS (Ecole Normale Superieure) – di Parigi e l’IRAA, Istitut de Recherches sur l’Architecture Antique USR 3155 du CNRS – Universitè de Pau, e l’Università du Paris I Pantheon Sorbonne. I ricercatori hanno illustrato tutte le straordinarie scoperte archeologiche che stanno emergendo proprio in quesi giorni e che potrete ammirare nelle immagini che saranno integrate a TSM TG7 n.32 di questa settimana.

Questa mattina infatti la redazione di TeleSantaMarinella insieme al Direttore dei scavi Flavio Enei e a tutti i partecipanti allo scavo (che ringraziamo vivamente per l’opportunità data, n.d.r.) ha effettuato un sopralluogo con i nostri mezzi per realizzare un servizio dettagliato sulle nuove e straordinarie scoperte archeologiche che stanno emergendo in questo nuovo sito. Stiamo parlando molto probabilmente di una città intera risalente al III secolo a.C. circa e possiamo affermarlo grazie a scritti del 1600 che parlano di “ruderi di Castrum Novum”, ma sopratutto alle ultime rilevazioni con il georadar, di cui si sapranno le risposte dettagliate del sottosuolo entro venerdì.Intanto già dagli scavi, che stanno procedendo spediti, sono emerse strade ben conservate, fondazioni di domus (case) e una struttura semi circolare che fa pensare al basamento di un anfiteatro. Inoltre molti frammenti di vasellame vario e monete di molte epoche che fanno pensare gli archeologi presenti sul posto, i quali dichiarano che “siamo all’ inizio di una grande scoperta, questo è quello che vorremmo urlare al mondo intero: nell’antica città di Castrum Novum erano presenti un tempio, teatri, case e molte altre strutture che potrebbero emergere da qui a poco tempo. Speriamo che si possa creare, in un futuro non molto lontano, un grande parco archeologico da poter destinare alle attività turistiche locali”.

“Castrum Novum: relazione della campagna di scavi 2015”

A cura di Flavio Enei (Direttore Museo Civico Santa Marinella), Sara Nardi Combescure (Università di Amiens), Gregoire Poccardi (Università di Lille3), Rossella Zaccagnini (Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria)

Alessandro Fiorucci