1° incontro scuola/ambiente; questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare. All'interno dell'articolo troverete alcune impressioni di ragazzi che hanno partecipato alla lezione

LOGO LA NATURA A TAVOLAIl giorno 2/12/2015 presso la sala teatro del I.C. Corrado Melone, è stato effettuato un incontro per imparare a gestire le nostre abitudini alimentari. Il dott. Daniele Segnini, dopo essersi presentato ha cominciato il suo discorso. Questa lezione è stata molto diversa dalle altre fatte precedentemente, infatti il dottore ci ha coinvolti maggiormente, anche per farci comprendere meglio ciò che voleva dire, facendo proiettare su uno schermo delle immagini e su alcune di queste c’erano delle domande, e noi tutti dovevamo dunque rispondere. Ha iniziato con il riferirci che l’acqua è la bevanda più adatta al nostro organismo infatti, il corpo dei neonati è costituito dal 75% di acqua, mentre di adulti sono formati dal 60% di acqua. Le bevande zuccherate e gassate apportano gas e zucchero e l’accumulo esagerato di queste due sostanze fanno male al nostro organismo. L’Inghilterra è lo stato che consuma più zucchero in Europa mentre l’America è quello che consuma più zucchero al mondo. In questi due stati infatti l’acqua è costosissima. Un esempio di quanto zucchero vi è in una bibita si può comprendere da una relazione scientifica che ci dice che il contenuto di zucchero presente in una bottiglia di coca cola da un litro equivale a circa 30 cucchiaini di zucchero! La colazione è un pasto importantissimo ma molti la sottovalutano. In Gran Bretagna a colazione si mangiano pomodori fritti, pane fritto oppure a volte pane tostato, bacon, uova, pasta fritta e prosciutto. Questo pasto è importante ma i britannici in questo caso esagerano. Anche gli italiani sbagliano perché, sembra corretto mangiare i cornetti,  ma in realtà non lo è perché prima vengono congelati e poi successivamente, quando servono, vengono scongelati per cui le materie prime sono state manipolate quindi possono farci male all’organismo. Una buona colazione è composta dall’assunzione di yogurt, latte di buona qualità, frutta e qualche biscotto ma che non contenga troppe calorie. In un giorno si dovrebbero mangiare 5 frutti e molta verdura ma in Italia non lo fa quasi nessuno. La maggior parte degli americani (84%) mangiano solo carboidrati, cerali e proteine. Tutto questo causa l’obesità. In Italia si crede che la buccia è ricca di vitamine ma in realtà non è così. Se si acquista della frutta di cui non si conosce la provenienza o meglio il produttore, è meglio togliere la buccia, ma se conosci il produttore e sai che quella frutta non è stata trattata con prodotti chimici o meglio ancora sei tu a cogliere il frutto dall’albero, allora puoi mangiarlo tranquillamente con la buccia. I succhi di frutta non possono sostituire la frutta (per esempio al posto della frutta ti bevi un succo di frutta) perché sono poveri di fibra. Nei cibi confezionati vi sono sostanze chimiche che possono essere dannose all’organismo, infatti queste sostanze servono a far mantenere freschi a lungo i prodotti. I cibi confezionati inoltre contengono molto sale, zucchero e grassi che fanno cambiare completamente il sapore del cibo ed anche il funzionamento del nostro  metabolismo. Il pranzo, la colazione, la cena e gli spuntini sono i pasti che si dovrebbero fare per tutta la durata della giornata e dovrebbero, in percentuale di apporto calorico, essere così suddivisi.

  • Colazione: 20%
  • Spuntino di mattina: 10%
  • Pranzo: 35%
  • Spuntino pomeridiano: 10%
  • Cena: 25%

 

Questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare.

In passato si mangiava tutti insieme ma questa abitudine pian piano si sta perdendo. Se si mangia in fretta si mangia di più e possiamo avere problemi a digerire, perché i recettori che si trovano nello stomaco non riescono ad comunicare velocemente le informazioni alimentari al cervello. Anche se si mangia mentre si guarda la televisione possiamo avere problemi digestivi, mangiamo di più e soprattutto non ci rendiamo conto di ciò che mangiamo.

Provare nuovi cibi non fa male perché i gusti cambiano con il passare del tempo.

 

Il giorno mercoledì 2 dicembre con la mia classe 1 H siamo andati in aula teatro. Ci ha ospitati un signore e ci ha fatti accomodare tutti insieme con  un’altra classe. Eravamo tutti molto curiosi, facevamo molte domande ed eravamo entusiasti nel partecipare a  quella lezione. Il signore ha cominciato ha parlare di un viaggio che ha fatto in Africa per portare cibo a chi non ne ha. Adesso è venuto da noi per dirci che ne consumiamo troppo. Dopo ha acceso il video proiettore e ci ha fatto vedere uno schema molto interessante che presentava 7 cucchiaini di zucchero e corrispondevano a una lattina di coca-cola. Questo schema ci fa notare che quando mangiamo lo zucchero ci laviamo  sempre i denti, mentre dopo aver bevuto una lattina di coca-cola o di aranciata non li laviamo mai, rischiando quindi le carie per i nostri denti. Successivamente abbiamo risposto a dei quiz molto divertenti ed importanti. La prima domanda era se la colazione fosse importante o meno e la risposta ovviamente è stata affermativa, perché la colazione è uno dei pasti principali della giornata. La seconda domanda chiedeva chi fossero le persone che esagerano di più nel mangiare  al mondo e la risposta era gli americani, infatti la maggior parte delle persone in America sono obese. Il motivo in questo caso è che i ragazzi preferiscono non mangiare ai pasti quotidiani e mangiano quando preferiscono, esagerando molto. La terza domanda era quante porzioni di frutta e verdura si dovrebbero mangiare al giorno  e la risposta era almeno di consumare 5 porzioni di frutta e 5 porzioni di verdura al giorno e comprarle di stagione. Le domande erano terminate, ma la lezione continuava. Il signore ci ha detto di non esagerare con i succhi di frutta che sono ricchi di zuccheri e poveri di fibre. Molti cibi confezionati contengono troppi grassi, zuccheri e troppo sale. Nel mondo animale non si mangia mai insieme, per esempio i leoni aspettano prima che mangia il re e poi proseguono loro. Il problema delle famiglie di oggi è che non si mangia più tutti insieme come una volta, ma adesso c’è chi sta al telefono, chi sta vedendo la tv e non si dialoga più come una volta!                        ELISA FREZZA 1 H

 

 

SCUOLAMBIENTE-LA NATURA A TAVOLA

Questa settimana siamo andati in aula teatro per parlare dell’ALIMENTAZIONE. A spiegarci queste cose è stato un esperto che è stato molto tempo in Africa, ora al suo posto ci sono i figli. Ci ha piegato i principi dell’alimentazione attraverso delle slide.

LA prima riguardava le BEVANDE. Vi erano 3 risposte che dovevamo scegliere ed una sola era quella giusta, in questo caso  la risposta corretta era bere molta acqua, che è molto importante poiché il nostro corpo  è maggiormente composto da essa posto da essa

Ad esempio una lattina di coca cola contiene gr.30 di zucchero, una bottiglietta gr. 65 ed una bottiglia gr. 100.

Poi ci ha parlato della COLAZIONE che è molto importante, e ci ha mostrato i seguenti esempi:            Inghilterra: frittata, bacon, fagioli, formaggi, wurstel, e fritti.                                                                           Roma: cornetto e cappuccino.                                                                                                                          COLAZIONE CORRETTA: latte, yogurt, cereali, frutta anche secca.                                                                   Mangiando fuori pasto si diventa obesi.

L’argomento affrontato successivamente e stato quello della FRUTTA E VERDURA: è importante mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Però non bisogna mangiare sempre le stesse verdure, ma variarle, perché si così si assumono tutti i tipi di vitamine. Tra le tre opzioni che ci ha mostrato, in questo caso, nessuna era corretta, perché la buccia è meglio non mangiarla poiché è trattata, i succhi non possono sostituirsi alla frutta perché pieni di grassi e zuccheri. La frutta se mangiata in grandi quantità fa ingrassare.

Per quanto riguarda i CIBII CONFEZIONATI, non sono nutrienti come quelli fatti in casa e sono colmi di sostanze chimiche usate sotto forma di conservanti. La gran parte di questi cibi hanno un eccesso sia di zuccheri che di sale.

Bisogna quindi curare la propria alimentazione limitando l’uso eccessivo di sale, grassi, grassi saturi, consumo di cibo nei fast food e zuccheri aggiunti.

Per essere poi più chiaro, ci ha detto il numero dei pasti da consumare durante una giornata, sono cinque: colazione, pranzo cena e due spuntini.

Per ultimo, ci ha detto che se si mangia e contemporaneamente si usano telefonini, computer e altre cose del genere, si rischia di non rendersi bene conto di quello che si mangia. Inoltre mangiando in fretta si avranno problemi digestivi, e si ingerisce anche aria che creerà altri disturbi digestivi

Ma uno dei messaggi più importanti è stato quello di provare nel tempo ad assaggiare quei cibi che in passato non ci sono piaciuti, perché i gusti nel tempo si modificano.

Per me è stata una bella esperienza che mi ha fatto capire quanto è importante una corretta alimentazione per condurre una vita sana.

 

SANTAMARIA SABRINA IH