Anno: 2015

S.Marinella Viva ancora una volta centra il suo obiettivo diffondere il Patrimonio culturale di S.Marinella nella Capitale attraverso la collaborazione con l'istituto Cinematografico Roberto Rossellini

IMG_1616L’Ass.ne Culturale S.Marinella Viva ancora una volta centra il suo obiettivo: diffondere il Patrimonio culturale di S.Marinella nella Capitale attraverso la collaborazione con l’istituto Cinematografico Roberto Rossellini, allestendo una mostra fotografica che in parte sarà la scenografia dello spettacolo, inerente i personaggi femminili del cinema con particolare riferimento ad Ingrid Bergman
Nell’ambito del Progetto Nazionale di valorizzazione e promozione 2015/2016, con il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione dell’Universita’ di Roma e di Roma Capitale, l’evento si svolgerà a Roma il 15 dicembre alle ore 18.00 nella sala cinema dell’Istituto Cinematografico Cine Tv Roberto Rossellini uno spettacolo teatrale multimediale intitolato “La Donna nella Storia tra Letteratura e Cinema” con la regia di Agostino De Angelis e l’organizzazione delle Associazioni Culturali Extramoenia e Archeo Theatron. Un particolare ringraziamento al dirigente scolastico Maria Teresa Marano e a tutti i ragazzi protagonisti dello spettacolo per la loro disponibilità, afferma la Presidente Sonia Signoracci dell’Ass.ne Santa Marinella Viva, auspicando future collaborazioni insieme ai giovani appassionati dell’arte cinematografica.

Calciomercato, il Santa tessera un nuovo difensore

il nuovo acquisto
il nuovo acquisto

CALCIOMERCATO PROMOZIONE LA SANTA TESSERA IL DIFENSORE MIDEI DAVIDE Altro colpo in entrata per la santa che grazie ai buoni rapporti con il presidente della Nuova Santamarinellese Paolo Di Martino , dopo solo pochi mesi riporta in rossoblu il giovane difensore classe 1996 Davide Midei, calciatore santamarinellese che nello scorso campionato al suo esordio nel campionato di promozione, inanello’ 13 presenze, facendo la spola tra prima squadra e Juniores Regionale. Come già detto in questo inizio di stagione era un calciatore della Juniores Provinciale della Santamarinellese guidata dal tecnico Andrea Midei, papà del giovane calciatore.

Il Professor Pranzetti ci invita alla mostra di artigianato a Santa Marinella Una mostra di artigianato che, dal 10 dicembre, si protrarrà al 20, presso “Il salone di Via Aurelia 33"

Il Professor Luciano Pranzetti
Il Professor Luciano Pranzetti

“Il salone di Via Aurelia 33, dopo la riuscita collettiva d’arte pittorica, in cui sono state prodotte opere di sette artisti, accoglie una mostra di artigianato che, dal 10 dicembre, si protrarrà al 20. La disponibilità e, soprattutto, il senso di mecenatismo di Rossella Pierangeli proprietaria del salone, dà spazio e visibilità a cinque  gentili signore santamarinellesi che, al di là del lavoro, professionale o domestico, coltivano, con eccellenti esiti, un artigianato raffinato che crea composizioni e prodotti di delicata bellezza oltre che di utilità. Il visitatore, che entra nel vasto ambiente, può ammirare: paesaggi, figure, volti, decori eseguiti col difficile “punto Assisi” creati ed eseguiti con magistrale estro, tecnica e precisione da Isola Magrini, un’arte che indica nell’autrice l’adesione a canoni estetici di eleganza e di luminosità; seguono le creazioni di delicate e minuscole cornici in legno, i rosarî in vetro, i fantasiosi monili di splendida bigiotteria, fiori, composizioni in feltro di leggiadra grazia, opere tutte di Piera Servili; i sorprendenti prodotti di Danila Baldi che, con sapienza e fantasìa, valorizza e ricicla materiale di uso corrente dando vita a forme garbate, avvenenti e policrome: ciottoli come gioielli, scatoline in compensato, seguendo un’ispirazione che sembra non aver confini; di Adriana Canarsi si possono ammirare pregiati lavori a lana: civettuoli cappellini, incantevoli scialli di rara bellezza e di squisita fattura che non temono il confronto con l’alta modisteria, borsette, formazioni floreali, il tutto secondo un’idealità estetica che travalica la mera funzione del prodotto; al termine della visita troviamo le creazioni di Carla Stacchini con l’originale “punto a intaglio”, globi e scatoline a découpage, iridescenti e laccate, nonché fiori, ninnoli e capi in lana prodotti di fattura pulita e graziosa che farebbero il sorriso sereno di un salotto. Ci viene spontaneo, a questo punto, riflettere su quanta e quale bellezza si nasconda tra le mura domestiche ove, come dicemmo all’inizio, silenziosa ferve un’arte nelle sue più variegate forme e tecniche, praticata con passione ed amore da chi, in questo caso cinque signore, sa coniugare impegno famigliare con educazione dello spirito e tempo libero (quello che rimane. . .). Santa Marinella, che si avviva di questa ulteriore iniziativa artistica, sappia rispondere con entusiasmo a questa nuova presenza rendendo ammirato tributo a chi sa dare, ancora una volta, valore e decoro alla comunità.

Prof. Luciano Pranzetti

 

Apertura della porta santa al Bambino Gesù di Palidoro

Riceviamo e pubblichiamo. Giovedì 17 dicembre 2015 Ore 13 Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Sede Palidoro Via della Torre di Palidoro, snc (Fiumicino) In occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia, la cappella del Bambino Gesù di Palidoro è stata designata dal Vescovo Gino Reali come una delle quattro Porte Sante della Diocesi di Porto-Santa Rufina. La celebrazione di apertura si terrà giovedì 17 dicembre, dalle ore 13, presso la sede di Palidoro dell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede (via della Torre di Palidoro, snc – Fiumicino). Interverranno, tra gli altri, la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc e i rappresentanti delle istituzioni del territorio. La liturgia inizierà con la processione dei presenti dalla ludoteca “Castello dei sogni” sino all’ingresso della cappella dell’Ospedale di Palidoro, Porta Santa giubilare. Seguirà il rito di apertura della Porta e la Santa Messa, officiata da Monsignor Gino Reali, Vescovo di Porto-Santa Rufina. Durante la celebrazione si procederà con la benedizione del presepe e di alcune tele raffiguranti scene di misericordia realizzate dalle mamme dei bambini ricoverati e con il battesimo un piccolo paziente dell’Ospedale.

L’impianto produce corrente ma il tabellone è rotto da oltre un anno La segnalazione per aggiustarlo è partita mesi fà, ma dall'Enel ancora nessuna risposta

L'impianto fotovoltaico
L’impianto fotovoltaico

Presso la scuola media statale Giosuè Carducci di Santa Marinella, nel parcheggio antistante il plesso è istallato da ormai cinque anni, un impianto fotovoltaico su una struttura in legno. L’impianto di produzione energetica attualmente sembra spento, perché il pannello luminoso che segnalava la quantità di energia prodotta giornaliera è disattivato da più di un anno. Dagli uffici comunali fanno sapere che la segnalazione,  presso il centro assistenza Enel per ripristinarlo, è stata spedita ormai da più di sei mesi, senza avere alcuna risposta. Fatto sta che sempre dagli uffici fanno sapere che l’impianto è attualmente attivo e produce la corrente necessaria alla scuola media, per tutto l’anno e che addirittura c’è stato un cospicuo profitto, inserito nel bilancio comunale con una voce specifica. Il costo della fornitura del servizio elettrico dell’intero plesso per circa un anno si aggira intorno ai quaranta mila euro, che sono state coperte con la produzione dello stesso impianto fotovoltaico. Siccome viviamo in una città baciata spesso dal sole lo stesso impianto, ha prodotto anche un profitto di circa diecimila euro.

12351268_10207621296117772_1861879595_n Lo rendiamo noto per sensibilizzare sempre di più i cittadini e amministrazioni, quanto sia importante appoggiare di più  progetti che puntano ad una economia eco-sostenibile come questa.  Una notizia piacevole questa e che fa ben sperare per il futuro per avere sempre più attenzione verso il risparmio energetico e soprattutto  verso l’ambiente per le emissioni di CO2,  tema  caldo in questi giorni anche per via della conferenza sul clima di Parigi in merito proprio ai cambiamenti climatici e alle future azioni di tutte le nazioni per contrastare l’inquinamento.

“Rione Centro” Domani ci sarà l’ allestimento dell’albero in piazza

IMG-20151112-WA0045Il rione Centro invita tutta la cittadinanza a partecipare alla festa rionale per il Natale e per l’allestimento dell’albero  che si svolgerà sabato 12 dalle ore 16:00 e domenica 13 alle ore 11:00 sempre in piazza Trieste a Santa Marinella per allestire l’albero, vi aspettiamo con dolci, idee regalo natalizie, musica e tanta allegria.. e le sorprese non finiscono qui, i rionali stanno organizzando anche per i giorni 14/15/16 Dicembre alle ore 20:30 presso il bar “Caffè Noir” in zona Valdambrini il primo torneo di briscola del rione centro con ricchi premi. Scopri come partecipare al torneo di Briscola .IMG-20151202-WA0055

1° incontro scuola/ambiente; questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare. All'interno dell'articolo troverete alcune impressioni di ragazzi che hanno partecipato alla lezione

LOGO LA NATURA A TAVOLAIl giorno 2/12/2015 presso la sala teatro del I.C. Corrado Melone, è stato effettuato un incontro per imparare a gestire le nostre abitudini alimentari. Il dott. Daniele Segnini, dopo essersi presentato ha cominciato il suo discorso. Questa lezione è stata molto diversa dalle altre fatte precedentemente, infatti il dottore ci ha coinvolti maggiormente, anche per farci comprendere meglio ciò che voleva dire, facendo proiettare su uno schermo delle immagini e su alcune di queste c’erano delle domande, e noi tutti dovevamo dunque rispondere. Ha iniziato con il riferirci che l’acqua è la bevanda più adatta al nostro organismo infatti, il corpo dei neonati è costituito dal 75% di acqua, mentre di adulti sono formati dal 60% di acqua. Le bevande zuccherate e gassate apportano gas e zucchero e l’accumulo esagerato di queste due sostanze fanno male al nostro organismo. L’Inghilterra è lo stato che consuma più zucchero in Europa mentre l’America è quello che consuma più zucchero al mondo. In questi due stati infatti l’acqua è costosissima. Un esempio di quanto zucchero vi è in una bibita si può comprendere da una relazione scientifica che ci dice che il contenuto di zucchero presente in una bottiglia di coca cola da un litro equivale a circa 30 cucchiaini di zucchero! La colazione è un pasto importantissimo ma molti la sottovalutano. In Gran Bretagna a colazione si mangiano pomodori fritti, pane fritto oppure a volte pane tostato, bacon, uova, pasta fritta e prosciutto. Questo pasto è importante ma i britannici in questo caso esagerano. Anche gli italiani sbagliano perché, sembra corretto mangiare i cornetti,  ma in realtà non lo è perché prima vengono congelati e poi successivamente, quando servono, vengono scongelati per cui le materie prime sono state manipolate quindi possono farci male all’organismo. Una buona colazione è composta dall’assunzione di yogurt, latte di buona qualità, frutta e qualche biscotto ma che non contenga troppe calorie. In un giorno si dovrebbero mangiare 5 frutti e molta verdura ma in Italia non lo fa quasi nessuno. La maggior parte degli americani (84%) mangiano solo carboidrati, cerali e proteine. Tutto questo causa l’obesità. In Italia si crede che la buccia è ricca di vitamine ma in realtà non è così. Se si acquista della frutta di cui non si conosce la provenienza o meglio il produttore, è meglio togliere la buccia, ma se conosci il produttore e sai che quella frutta non è stata trattata con prodotti chimici o meglio ancora sei tu a cogliere il frutto dall’albero, allora puoi mangiarlo tranquillamente con la buccia. I succhi di frutta non possono sostituire la frutta (per esempio al posto della frutta ti bevi un succo di frutta) perché sono poveri di fibra. Nei cibi confezionati vi sono sostanze chimiche che possono essere dannose all’organismo, infatti queste sostanze servono a far mantenere freschi a lungo i prodotti. I cibi confezionati inoltre contengono molto sale, zucchero e grassi che fanno cambiare completamente il sapore del cibo ed anche il funzionamento del nostro  metabolismo. Il pranzo, la colazione, la cena e gli spuntini sono i pasti che si dovrebbero fare per tutta la durata della giornata e dovrebbero, in percentuale di apporto calorico, essere così suddivisi.

  • Colazione: 20%
  • Spuntino di mattina: 10%
  • Pranzo: 35%
  • Spuntino pomeridiano: 10%
  • Cena: 25%

 

Questo è il modo giusto di come dovremmo mangiare.

In passato si mangiava tutti insieme ma questa abitudine pian piano si sta perdendo. Se si mangia in fretta si mangia di più e possiamo avere problemi a digerire, perché i recettori che si trovano nello stomaco non riescono ad comunicare velocemente le informazioni alimentari al cervello. Anche se si mangia mentre si guarda la televisione possiamo avere problemi digestivi, mangiamo di più e soprattutto non ci rendiamo conto di ciò che mangiamo.

Provare nuovi cibi non fa male perché i gusti cambiano con il passare del tempo.

 

Il giorno mercoledì 2 dicembre con la mia classe 1 H siamo andati in aula teatro. Ci ha ospitati un signore e ci ha fatti accomodare tutti insieme con  un’altra classe. Eravamo tutti molto curiosi, facevamo molte domande ed eravamo entusiasti nel partecipare a  quella lezione. Il signore ha cominciato ha parlare di un viaggio che ha fatto in Africa per portare cibo a chi non ne ha. Adesso è venuto da noi per dirci che ne consumiamo troppo. Dopo ha acceso il video proiettore e ci ha fatto vedere uno schema molto interessante che presentava 7 cucchiaini di zucchero e corrispondevano a una lattina di coca-cola. Questo schema ci fa notare che quando mangiamo lo zucchero ci laviamo  sempre i denti, mentre dopo aver bevuto una lattina di coca-cola o di aranciata non li laviamo mai, rischiando quindi le carie per i nostri denti. Successivamente abbiamo risposto a dei quiz molto divertenti ed importanti. La prima domanda era se la colazione fosse importante o meno e la risposta ovviamente è stata affermativa, perché la colazione è uno dei pasti principali della giornata. La seconda domanda chiedeva chi fossero le persone che esagerano di più nel mangiare  al mondo e la risposta era gli americani, infatti la maggior parte delle persone in America sono obese. Il motivo in questo caso è che i ragazzi preferiscono non mangiare ai pasti quotidiani e mangiano quando preferiscono, esagerando molto. La terza domanda era quante porzioni di frutta e verdura si dovrebbero mangiare al giorno  e la risposta era almeno di consumare 5 porzioni di frutta e 5 porzioni di verdura al giorno e comprarle di stagione. Le domande erano terminate, ma la lezione continuava. Il signore ci ha detto di non esagerare con i succhi di frutta che sono ricchi di zuccheri e poveri di fibre. Molti cibi confezionati contengono troppi grassi, zuccheri e troppo sale. Nel mondo animale non si mangia mai insieme, per esempio i leoni aspettano prima che mangia il re e poi proseguono loro. Il problema delle famiglie di oggi è che non si mangia più tutti insieme come una volta, ma adesso c’è chi sta al telefono, chi sta vedendo la tv e non si dialoga più come una volta!                        ELISA FREZZA 1 H

 

 

SCUOLAMBIENTE-LA NATURA A TAVOLA

Questa settimana siamo andati in aula teatro per parlare dell’ALIMENTAZIONE. A spiegarci queste cose è stato un esperto che è stato molto tempo in Africa, ora al suo posto ci sono i figli. Ci ha piegato i principi dell’alimentazione attraverso delle slide.

LA prima riguardava le BEVANDE. Vi erano 3 risposte che dovevamo scegliere ed una sola era quella giusta, in questo caso  la risposta corretta era bere molta acqua, che è molto importante poiché il nostro corpo  è maggiormente composto da essa posto da essa

Ad esempio una lattina di coca cola contiene gr.30 di zucchero, una bottiglietta gr. 65 ed una bottiglia gr. 100.

Poi ci ha parlato della COLAZIONE che è molto importante, e ci ha mostrato i seguenti esempi:            Inghilterra: frittata, bacon, fagioli, formaggi, wurstel, e fritti.                                                                           Roma: cornetto e cappuccino.                                                                                                                          COLAZIONE CORRETTA: latte, yogurt, cereali, frutta anche secca.                                                                   Mangiando fuori pasto si diventa obesi.

L’argomento affrontato successivamente e stato quello della FRUTTA E VERDURA: è importante mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Però non bisogna mangiare sempre le stesse verdure, ma variarle, perché si così si assumono tutti i tipi di vitamine. Tra le tre opzioni che ci ha mostrato, in questo caso, nessuna era corretta, perché la buccia è meglio non mangiarla poiché è trattata, i succhi non possono sostituirsi alla frutta perché pieni di grassi e zuccheri. La frutta se mangiata in grandi quantità fa ingrassare.

Per quanto riguarda i CIBII CONFEZIONATI, non sono nutrienti come quelli fatti in casa e sono colmi di sostanze chimiche usate sotto forma di conservanti. La gran parte di questi cibi hanno un eccesso sia di zuccheri che di sale.

Bisogna quindi curare la propria alimentazione limitando l’uso eccessivo di sale, grassi, grassi saturi, consumo di cibo nei fast food e zuccheri aggiunti.

Per essere poi più chiaro, ci ha detto il numero dei pasti da consumare durante una giornata, sono cinque: colazione, pranzo cena e due spuntini.

Per ultimo, ci ha detto che se si mangia e contemporaneamente si usano telefonini, computer e altre cose del genere, si rischia di non rendersi bene conto di quello che si mangia. Inoltre mangiando in fretta si avranno problemi digestivi, e si ingerisce anche aria che creerà altri disturbi digestivi

Ma uno dei messaggi più importanti è stato quello di provare nel tempo ad assaggiare quei cibi che in passato non ci sono piaciuti, perché i gusti nel tempo si modificano.

Per me è stata una bella esperienza che mi ha fatto capire quanto è importante una corretta alimentazione per condurre una vita sana.

 

SANTAMARIA SABRINA IH

Santa Marinella Calcio: Emiliano Rovinetti è rossoblu

Emiliano Rovinetti
Emiliano Rovinetti

Colpo della Santa Che trova in serata ha tesserato l’attaccante classe 1989 Emiliano Rovinetti, l’attaccante nativo di Civitacastellana è stato prelevato dalla squadra umbra Asd Gm 10 di Guardea (Terni) partecipante al campionato di promozione, con la quale fin qui ha realizzato 6 reti in 11 partite di campionato. A darne l’ufficialità è stato il diesse rossoblu Sergio Politi :” In accordo con società e tecnico siamo riusciti a tesserare grazie alla collaborazione di amici che operano nel calcio nello specifico in quello viterbese, un attaccante che sicuramente farà al caso nostro, è una punta centrale alta 1,80 ma che ama spaziare su tutto il fronte d’attacco un calciatore che punta sempre la porta. A nostro vantaggio è sicuramente il fatto che già conosce la categoria, avendo giocato con profitto lo scorso anno in promozione laziale con la maglia della Virtus Bolsena. Inoltre conosce bene questa zona avendo giocato anche con il Civitavecchia in serie D. Ci siamo tolti un bel pensiero, aspettavamo l’apertura della sessione dicembrina del mercato per integrare il reparto offensivo. Ora con Rovinetti, Simone Ferro, Emanuele Siani e GianMarco Bastianelli , che sta recuperando da un infortunio, ci sentiamo piu’ sicuri. Il nostro mercato potrebbe finire qua anche se rimarremo vigili se ci sarà l’occasione giusta”.

L’Istituto Stendhal apre le porte agli studenti delle medie

PER NEWS -OPEN NIGHT-RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Venerdì 11 dicembre alle 18,30 nella sede di Via della Polveriera 2, l’Istituto Stendhal presenterà tutte le attività della scuola, nei suoi tre indirizzi Economico, Turistico e Alberghiero, alle famiglie e agli studenti e delle Scuole Medie del comprensorio. “Abbiamo voluto organizzare una serata aperta per far conoscere tutte le potenzialità della nostra scuola, un Istituto rinnovato nelle strutture e con una serie di progettazioni completamente integrate nella realtà territoriale, aperte all’Europa e proiettate nel futuro” spiega la Dirigente Scolastica professoressa Stefania Tinti. Il programma della serata, elaborato dagli studenti e dagli insegnanti, prenderà avvio con la visita alle mostre fotografiche, la proiezione di video che mostrano i ragazzi impegnati nelle diverse attività specifiche dei tre indirizzi di studio, Tecnico Economico “Baccelli” tecnico Turistico “Croce” e Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Cappannari” e terminerà con la degustazione di un buffet nella nuova “Sala Molinari”. “Ci è piaciuto immaginare la serata come un viaggio tra passato e futuro: dalle le radici del nostro territorio per attraversare l’Europa con le attività dell’ Erasmus plus per arrivare alle progettazioni finalizzate alla formazione dei futuri cittadini e professionisti. Siamo convinti che la scuola debba essere in grado di guardare oltre il presente, di fornire gli strumenti per la crescita di una comunità consapevole, che possa essere protagonista della crescita economica e sociale di questa nostra società” continua la Preside Tinti. “I docenti e gli studenti hanno lavorato davvero con impegno per la realizzazione di questa presentazione che vuole essere un’occasione per le famiglie e gli studenti di conoscere da vicino tutte le opportunità che il nostro Istituto offre alla comunità”.

Tornano le Pigotte a Natale: un’occasione per aiutare l’UNICEF

QUADERNO UNICEFAnche quest’anno il Comitato UNICEF Civitavecchia ringrazia coloro che da anni e anni realizzano a ridosso del Natale le famose Pigotte che adottandole consentono all’UNICEF di effettuare la campagna di vaccinazione nei Paesi in via di sviluppo a tanti bambini che se non vaccinati, muoiono appunto per cause prevenibili. Vaccinare i bambini significa salvare tante vite.

Ormai è consuetudine, le Pigotte sono state realizzate dai detenuti della Casa di Reclusione “G. Passerini” di V. Tarquinia, 20 a Civitavecchia, a loro il nostro speciale ringraziamento.

Inoltre ringraziamo molti alunni piccoli e grandi, che hanno contribuito acquistando il quaderno scuola UNICEF, il più usato al mondo.

A NATALE “ADOTTA UNA PIGOTA E SALVERAI UNA VITA”

LE TROVERETE A:

  • A Civitavecchia Scuola Infanzia Via dei Platani (S. Gordiano) dal 10 al 18 dicembre
  • A Civitavecchia alla Residenza Sanitaria “Bellosguardo” il 12 dicembre
  • A Tolfa alla Residenza Sanitaria 5^ STELLA l’11 dicembre
  • A Santa Marinella al Liceo Scientifico G. Galilei il 18 dicembre
  • A Ladispoli Ist. Scolast. C.Melone Plesso Fumaroli dal 15 al 21 dicembre
  • A Ladispoili alla Residenza Sanitaria S.Luigi Gonzaga il 21 dicembre

Bandi europei: il Comune organizza una “short list” di esperti

Comune di Santa MarinellaRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Il Comune di Santa Marinella intende istituire una short list di esperti con adeguata professionalità a supporto delle strutture comunali per la predisposizione di progetti finalizzati alla partecipazione dell’ente a procedure di bando indette dall’Unione Europea e/o sa Autorità nazionali e/o regionali.

La Giunta comunale, adottando la deliberazione n. 180 dello scorso 21 ottobre, ha, infatti, fornito una precisa direttiva finalizzata a pubblicare un avviso aperto ai fini di acquisire le candidature di esperti, sia persone fisiche che persone giuridiche, per la costituzione di una short list finalizzata all’affidamento di servizi di supporto specialistico per la realizzazione e gestione di progetti finanziati da risorse principalmente esterne al bilancio comunale, in modo tale da rendere disponibile nell’immediatezza uno strumento da cui attingere all’occorrenza professionalità specifiche non esistenti nell’ambito dell’ente.

La formazione della short list non prevede la predisposizione di graduatorie e l’inserimento in essa non comporta alcun diritto da parte degli aspiranti ad ottenere l’affidamento di servizi.

Un’iniziativa con cui si tende a reperire nuove risorse economiche, in ambito soprattutto europeo e che, quindi, è in linea con l’evoluzione dei comuni che devono guardare ad una nuova prospettiva nella gestione dei bilanci comunali, sempre più penalizzati dai continui tagli lineari decisi a livello centrale.

“In un’ottica di trasparenza, – afferma il Sindaco Roberto Bacheca -, l’intento è quello di acquisire esperienze consolidate nella progettazione comunitaria che possano lavorare in collaborazione con il comune, al fine di aver maggiori possibilità di reperire quante più risorse economiche possibili per il nostro territorio. Riuscire a cogliere in pieno le ingenti opportunità finanziarie derivanti dalla nuova programmazione comunitaria, significherà creare nuova ricchezza e nuovi posti di lavoro, favorendo un’adeguata coesione sociale e territoriale. Oramai è chiaro l’intento di questo Governo di depotenziare e limitare il ruolo dei Comuni, inducendoli, tramite il costante taglio lineare dei fondi ed i vincoli normativi sempre più oppressivi, alla scomparsa o fusione. Ecco perché diviene fondamentale elevare l’attenzione sulle politiche comunitarie, in modo da porre in essere azioni di amministrazione attiva sul territorio”

L’avviso è stato pubblicato sul sito e sarà possibile presentare le domande fino al 29 Gennaio 2016.

SPRAR: tavola rotonda su formazione professionale e richiedenti asilo Avviato un corso sperimentale ed innovativo volto di acquisizioni nel comparto ristorativo-grande distribuzione

convegnoIl 14 dicembre presso la sede del CFP di via Terme di Traiano a Civitavecchia, partirà un corso sperimentale ed innovativo specificatamente dedicato ai richiedenti asilo del progetto SPRAR volto all’acquisizione di competenze (HACCP, sicurezza, primo soccorso…) nel comparto Ristorativo-Grande Distribuzione organizzato da ARCI Civitavecchia e CFP.

L’organizzazione coglie quindi l’occasione per invitare alla tavola rotonda di apertura “Formazione Professionale e Richiedenti Asilo: brain storming sulle risorse delle reti di accoglienza”, che si terrà il 14 dicembre alle ore 15.30 presso la stessa sede del Cfp, per riflettere sulle difficoltà del riconoscimento delle competenze di quanti vengono da paesi terzi.
Sono state invitate le autorità, i servizi sul territorio, le televisioni locali, le aziende nelle quali i beneficiari del programma stanno effettuando percorsi di tirocinio.
Questo contesto informale si pensa possa facilitare idee, impegni e avviare ulteriori  collaborazioni e una rinforzata sinergia.

 

Il Goshin Karate Dojo ai campionati italiani Unika

goshin-dojo-2RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Sabato 5 e Domenica 6 Dicembre si sono svolti a Riccione i campionati italiani assoluti Unika federazione che unisce sotto lo stesso tetto 6 delle federazioni più  numerose di arti marziali in Italia tra queste  la Fiam federazione  italiana  arti marziali, di quest’ultima fa parte il Goshin karate dojo del M° Giancarlo Perilli che partecipava all’evento con 23 dei suoi allievi ottenendo un prestigioso secondo posto per società. Questo può  sembrare una cosa abbastanza normale ma la straordinarietà sta nel fatto che i nostri  ragazzi erano appunto 23 al cospetto di asd che ne avevano iscritti anche 100 e comunque i numeri parlano da soli 136 società provenienti da tutta l’Italia 1250 iscritti per le 2 specialità Kata (forma)ed il kumite(combattimento). I nostri ragazzi  hanno fatto una gara splendida sopratutto la domenica nel combattimento. Il livello tecnico era molto alto, confida  il M° ed i nostri ragazzi sono stati all’altezza della situazione guadagnando questo che ritengo un risultato strepitoso, tutti sono stati eccezionali e faccio loro i miei complimenti. Ringrazio tutti per la collaborazione ad iniziare dai genitori, i coach etc. un grazie anche al Club Puntofitness  di S. Marinella che ci ospita e ci dà la possibilità di partecipare a questi eventi, adesso dopo le festività natalizie  dovremo prepararci per i campionati mondiali per club.
Questi i medaglieri:

KATA

Bondi Francesca oro
Mastrogiovanni Umberto argento
Acostantinesei Robert bronzo
Sansalone Clarissa bronzo
Fiorucci Filippo argento

KUMITE

Grana’ Luca oro
Acostantinesei Robert oro
Panico Davide oro
D’Aureli  Flavia  oro
Bondi Francesca oro
D’Aureli  Alessio  argento
Annovazzi Francesca argento
Metteo Annovazzi argento
Tranquilli Michelangelo argento
Nicol Beltrano bronzo
Mastrogiovanni Umberto argento
Grana’ Lorenzo  bronzo
Di Marco Jacopo bronzo
Sansalone Clarissa bronzo
Criscio Tiziano bronzo
Mosciarelli Alessio bronzo
Boncoraglio Marisa bronzo
Savini Eleonora bronzo
Fracassa Luca bronzo

 

Le proposte di ACP e SEL per la messa in sicurezza del territorio

Riceviamo e pubblichiamo

La prof.ssa Paola Rocchi, consigliere per "Un'altra città è possibile"
La prof.ssa Paola Rocchi, consigliere per “Un’altra città è possibile”

Dopo quattro banchetti e la raccolta di seicento firme, è stata in questi giorni consegnata in Comune una mozione articolata, elaborata da ACP, SEL , associazione E’ possibile  sulla questione del pericolo alluvioni,  sulla messa in sicurezza dei fossi e sul Piano di Emergenza Comunale. Ecco le richieste che l’opposizione rivolge alla  Maggioranza :

1) accelerare gli iter burocratici per la messa in sicurezza dei fossi Guardiole, Ponton del Castrato e Castelsecco,

2) cambiare il Piano Triennale delle opere pubbliche con cui la maggioranza Bacheca prevede di spendere quasi 3 milioni di Euro e per fare una piazza nel 2016, ma rimanda al 2017 gli interventi sui fossi,

3) progettare, investire risorse ed eseguire lavori di miglioramento sulle fognature nei punti critici del territorio a rischio allagamenti (Valdambrini, via dei Fiori, Quartaccia, lungomare Marconi, Via IV Novembre, via Aurelia tratto centrale),

4) accelerare le pratiche per l’approvazione del Piano di emergenza comunale. (altro…)

Una giornata al “gazebo” PD

PDRiceviamo e pubblichiamo

Il 6 Dicembre u.s. il PD ha organizzato un “gazebo” informativo distribuendo materiale utile a valutare l’azione di governo. La rilevante presenza dei concittadini al punto d’incontro, (portici dell’Arena Lucciola) ha dato la possibilità al gruppo dirigente del PD di confrontarsi e di registrare problemi, suggerimenti e rimostranze espresse nei confronti dell’Amministrazione Comunale. (altro…)

Spiagge responsabili: verso un’economia circolare “sociale” dei rifiuti marini

Spiagge Responsabili
Spiagge Responsabili

Riceviamo e pubblichiamo. Il 4 Dicembre si è tenuto a Cerveteri (Rm), presso il Palazzo Torlonia del Borgo Ceri, un grande evento per la presentazione di Spiagge Responsabili, una iniziativa capace di coinvolgere tutte le principali associazioni per la tutela dell’ambiente, le imprese e le amministrazioni locali per realizzare finalmente una filiera sociale, culturale ed economica basata sul concetto di responsabilità individuale e collettiva. L’evento è iniziato con i saluti del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, del Vicesindaco Giorgio Lauria del Comune di Ladispoli e della Consigliera Regionale Cristiana Avenali ribadendo il coinvolgimento ed il sostegno da parte delle amministrazioni. Di particolare rilevanza la qualità dei relatori essendo docenti e ricercatori (Prof.ssa Adriana Scarlet Sferra del Dipartimento di Pianificazione, Tecnologia dell’Architettura, Università La Sapienza, Loris Pietrelli ricercatore dell’ENEA e docente di “uso e sostenibilità dei materiali polimerici” a La Sapienza, Dott. Gianluca Poeta dell’Università di Roma Tre Dipartimento di Scienze, Ing. Fabrizio Piemontese di Supporto tecnico alla Citta Metropolitana Roma Capitale sezioni Rifiuti) ma anche imprese che si occupano di riciclo industriale, alla realizzazione di nuovi macchinari all’Eco Design (Revet Recycling, Vi20Srl, DIM lab Design). Il cuore del progetto dove si instaurerà il primo circolo virtuoso è la spiaggia del Monumento Naturale di Torre Flavia gestita da Città Metropolitana Roma Capitale dove da anni il naturalista Corrado Battisti, referente dell’area protetta, è impegnato nello studio e divulgazione di tale tematica.

Spiagge Responsabili Comunicato Stampa 07_12_2015 F3Il Progetto

Spiagge Responsabili è il primo progetto di economia circolare “sociale”. La sua diffusione (inizialmente prevista in diversi comuni costieri del Lazio) ha l’obiettivo di affrontare in modo creativo, e soprattutto integrato, il tema legato all’inquinamento da plastica (pari al 90% dei rifiuti totali) dei nostri mari.

La sottovalutazione dei gravi effetti determinati dalla presenza della plastica nelle acque marine produce diverse problematiche; tra queste vi è il degrado delle bellissime spiagge nostrane e la contaminazione degli animali marini, i quali, ingerendo la plastica, la introducono nel proprio organismo e poi in quello dell’uomo che se ne ciba.

A causare la difficoltà di arginare questo spaventoso fenomeno vi è una generalizzata inconsapevolezza sulla vastità del problema. Infatti sono in pochi a sapere che quasi tutti i rifiuti urbani rilasciati in strada finiscono nei mari; e allo stesso tempo sono in pochi a conoscere i gravi effetti causati dai frammenti di plastica, i quali non solo interferiscono con una alimentazione sana (sono stati ritrovati in grossa quantità nei pesci pelagici come il pesce spada, il tonno rosso e il tonno alalunga), ma sono anche la causa della morte di numerose specie animali.

Spiagge Responsabili si pone l’obiettivo di agire sulla prevenzione, sulla la promozione e sulla protezione delle tante bellezze paesaggistiche del Bel Paese minacciate dalla presenza di oltre 17 milioni di tonnellate di plastica nel solo mar Mediterraneo, ma vuole anche contribuire ad abbellire questi spazi attraverso un riciclo finalizzato finalmente ad un vantaggio diretto per le comunità locali, e pertanto visibile in strutture per le spiagge di indiscussa utilità  (panchine, giochi per bambini e molto altro).

A rendere questo progetto assolutamente innovativo, e pertanto differente da quelli del passato, è soprattutto la sua ramificazione e la sua capacità di generare una filiera autonoma e virtuosa capace di immettersi nel circuito economico del Paese in modo costruttivo e professionalizzante. Spiagge Responsabili infatti sottrae i rifiuti della plastica da gestioni poco trasparenti per innescare un percorso nuovo, pulito e a beneficio diretto della cittadinanza. La Rete, a cui si potrà sempre aderire è così costituita: Comune di Ladispoli, Comune di Cerveteri, Terre Responsabili, Comitato Caere Vetus, Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Marevivo Ladispoli, Gruppo Dolce Spiaggia – Idee di Riserva, Libera Ladispoli, La Metamorfosi, Creature del Mare, Comitato per la salvaguardia dell’area protetta di Torre Flavia, Fareverde,  Necos Italia, Revet Recycling, Vi20 Srl Mechanical Supplies, DIM Design lab. Il prossimo incontro previsto a gennaio sarà tra le associazioni promotrici per la definizioni delle azioni specifiche in ogni Comune ed il loro raccordo nel progetto collettivo.

 

Per info

contattare l’ufficio stampa “Spiagge Responsabili”: Necos Italia n.caforio@necositalia.it

per informazioni sul progetto:  Terre Responsabili – Presidente d.biscontini@gmail.com

Roma, 07/12/2015

Juniores Provinciali, Manziana – Santa Marinella 0 a 0

12242101_785156648262332_618797087_nJUNIORES PROVINCIALI MANZIANA – S.MARINELLA 0-0 Buon punto esterno per i rossoblu che a Manziana pareggiano 0a0 e muovono ulteriormente la classifica. da annotare l’infortunio al portiere Matteo Brandispada (lussazione della mano) che ha obbligato la squadra cara al dirigente Claudio Brandispada a terminare la gara con un giocatore di ruolo a porta.Grazie a questo pareggio esterno la squadra del duo Simone Verde Flavio Borreale muove ulteriormente la classifica

I rioni e il loro mercatino di Natale A Santa Marinella i rioni colorano Piazza Gentilucci, gli Aristogatti nel Castello di Santa Severa.

mercatino di nataleA Santa Marinella in piazza Gentilucci organizzato da “Rioni senza Frontiere” con il supporto della Protezione civile Pro Pyrgi,  si è svolto con un buon successo di pubblico il “Mercatino Natalizio dei Rioni”. Babbo Natale, la neve e la carrozza erano presenti insieme a musiche natalizie, tanti stand di quasi tutti i rioni. Bancarelle, con moltissimi oggetti originali, oppure utilizzando materiali riciclati come la plastica e rielaborati  dalle sapienti mani dei rionali per addobbare le case o alberi, poi  biscotti, tanti dolci e anche del buon pesce, insomma per i rionali il natale è già arrivato ed ha colorato la piazza di tante belle luci e le urla dei bambini che si divertivano con la neve finta. Ad ogni festa, i rioni sono sempre presenti in città anche d’inverno, quando sembra che tutto si riposa, in realtà i rioni si muovono e preparano il lavoro per le creazioni artistiche estive si a livello economico che organizzativo. Con il motore sempre acceso  quindi, dedicano molto tempo per una festa che ormai si può definire di tradizione cittadina. Osservando i vari gruppi e direttivi, che formano i rioni oggi, a portarli avanti sono moltissimi ragazzi della città che con le loro comitive e con i pochi mezzi a disposizione portano avanti con orgoglio una gigantesca festa. Una nota molto positiva questa, perché l’attaccamento al territorio che parte dei ragazzi, fa ben sperare per vedere in campo idee sempre nuove e innovative. Il Presidente di “Rioni senza frontiere” ringrazia tutti per l’ottima riuscita dell’evento e in particolare ringraziamo i nostri sponsor:  Mdp Santa Marinella Stefano Carnesecchi, Settimio Guredda, Danesi Caffè di Stefano Toppi. Invece oggi all’interno del Castello di Santa Severa a raccogliere fondi per la colonia felina santaseverina era presente lo stand degli “Aristogatti”.

Alessandro Fiorucci

1951 Quando Humphrey Bogart venne a Santa Marinella Papa Pio XII e La Repubblica dei Ragazzi

Humphrey Bogart Santa Marinella
Humphrey Bogart Santa Marinella

Riceviamo e pubblichiamo. “UN RAGAZZO E UNA BICICLETTA”: STORIA VERA DI NATALE . Suor Margherita Marchione – a cui il Sindaco Bacheca conferì la cittadinanza onoraria di Santa Marinella – l’8 dicembre inaugurerà una grande mostra negli Stati Uniti dedicata a Papa Pio XII.  La maggiore biografa al mondo di Pio XII – ricorda quando Papa Pacelli incaricò Mons. John Patrick Carroll-Abbing di istituire la REPUBBLICA DEI RAGAZZI di CIVITAVECCHIA.  L’occasione di questa mostra – afferma il prof. Livio Spinelli che sta facendo la traduzione del racconto – ha riportato alla luce una storia vera accaduta alla vigilia di Natale del 1951, quando l’attore Humphrey Bogart e sua moglie Lauren Bacall – amici del Principe Marcantonio Pacelli – vennero a Santa Marinella, e ritrovarono uno “sciuscià” di Salerno, finito alla Repubblica dei Ragazzi di Civitavecchia. All’epoca Pio XII aveva incaricato suo nipote, Principe Marcantonio, e la consorte Principessa Gabriella, di stabilirsi a S.Marinella per occuparsi dei tantissimi orfani di guerra e bambini abbandonati, che si trovavano al Villaggio del Fanciullo.

Bogart e Lauren al Villaggio del Fanciullo furono accolti da Mons. Abbing, Don Rivolta e  dai ragazzi, che all’epoca avevano un proprio Sindaco eletto da loro stessi, un giornale e persino un tribunale, i cui giudici erano eletti a turno fra i ragazzi. Bogart durante la visita assistette all’episodio di un ragazzo, tale Alessandro – soprannominato “Sciancato” – che dopo aver tirato un sasso contro una finestra, rompendo il vetro, andò a nascondersi sotto un letto. Spiegarono a Borgart che diversi ragazzi non riuscivano ad adattarsi e a rispettare le regole del villaggio e per Alessandro, proprio quel giorno il tribunale si sarebbe riunito per deciderne l’espulsione.

All’improvviso a Bogart tornò in mente quando a Salerno nel dicembre 1943, al seguito degli Alleati per organizzare spettacoli per le truppe,  tra un gruppo di ragazzi in cerca di cibo tra i rifiuti vide un bambinetto di 6 anni, claudicante, che i compagni chiamavano “sciancato”. Bogart gli offrì una scodella di minestra e due barrette di cioccolato facendo comparire un sorriso sul viso del bambino, che adottato dai soldati col nome di Al, imparò presto a parlare inglese chiedendo loro come fossero i bambini in America e quali giocattoli avevano, rimanendo meravigliato nel sapere che quasi tutti i bambini americani avevano un bicicletta, cosa che andava al di là dei suoi sogni, e i soldati americani allora gli avevano promesso una bicicletta come regalo di Natale …

In quel momento Bogart realizzò che quel ragazzo, che poco prima aveva lanciato la pietra, non era altro che Al e si sentì cadere sulle spalle tutta responsabilità di quel ragazzo, e della promessa di una bicicletta che non era riuscito a mantenere, partecipò al processo che gli venne fatto al ragazzo, e fu chiamato a testimoniare. Il lungo racconto narra con dovizia di particolari tutto ciò che dichiarò Bogart a difesa di quel bambino: Monsignor Carrol Abbing e Don Rivolta assistevano in silenzio. Il tribunale dei ragazzi, dopo le dichiarazioni di Bogart emise un sentenza di perdono a favore di Al. Appena la seduta fu sciolta, quei ragazzi che lo avevano appena giudicato gli si fecero intorno, facendogli coraggio: “ore qui sei tra gli amici !”

Bogart si era allontanato, riacquistando la sua fisionomia taciturna, si era fatto tardi, affrettò il passo insieme a sua moglie Lauren lungo il vialetto verso l’Aurelia: era ora di tornare a Roma.

La versione integrale di questa storia di Natale pubblicata nel giornale “AMERICAN WEEKLY” , sarà messa in mostra nel MUSEO DI PAPA PIO XII, inaugurato l’anno scorso a Roma da Suor Margherita MARCHIONE.

Mostra  d’Arte “Open day Natale 2015” a Santa marinella

Riceviamo e pubblichiamo. Santa  Marinella – Valentina Di Serio in occasione del Natale, martedi 8 dicembre (orario 10:00 -19:30) aprirà a tutti il  suo studio ArtEnergy In Via P.R.Giuliani 1 per una mostra di dipinti ,stampe  prodotti di carta e kit creativi, decorazioni natalizie, ceramiche  d’arte e gioieli in ceramica.l’iniziativa è promossa da Simone Di Mauro con l’obbiettivo di diffondere l’arte e l’artigianato artistico.
Da oltre 15 anni Valentina Di Serio Artista e Illustratrice ,insegna a grandi e piccoli i segreti
dell ‘arte e della creatività presso il suo studio d’arte e sede dell’Associazione ArtEnergy  da lei fondata. L’associazione  promuove  l’arte la creativita  e Il benessere per favorire l’evoluzione e la crescita personale attraverso un risveglio artistico creativo e psicofisico.
In questa ottica  oltre a corsi di disegno ,pittura e ceramica  vengono proposti anche percorsi di Arte Terapia.

Per informazioni  Tel  0766 533094 – vds@valentinadiserio.it