Giorno: 9 Febbraio 2016

In conclusione i lavori di ammodernamento della Biblioteca di Santa Marinella

FOTO BIBLIOTECA COMUNALE
FOTO BIBLIOTECA COMUNALE

Abbiamo incontrato l’Assessore ai lavori pubblici Raffaele Bronzolino , che ci parla di importanti notizie sulla ristrutturazione della Biblioteca Comunale di Santa Marinella: ” Un anno fa, quando ,con grande leggerezza da parte della minoranza e di altra gente comune, ci hanno chiesto di rescindere il contratto con la vecchia società, che aveva in gestione i lavori della Biblioteca, mi aspettavo, le tante difficoltà, che la nuova società subentrata avrebbe incontrato e mi aspettavo, inoltre, un notevole allungamento dei tempi. (altro…)

Dall’inizio alla fine. Basket Pyrgi Under 18

A.S.D. Basket Pyrgi
A.S.D. Basket Pyrgi

Sempre sopra senza patemi il pyrgi under 18 non si scompone più di tanto, impone la solita difesa e ottiene una vittoria autoritaria anche se non scintillante. La compagine di Bracciano si affida ad iniziative di un singolo e non riesce mai ad opporsi in modo ordinato all’esuberanza e all’aggressivita dei ragazzi del duo Catinari – Marra che escono dal palazzetto contenti ma sicuri che la squadra può far comunque vedere cose ancora migliori già dalla trasferta in casa di Roma Nord 2012 , squadra molto dura e fisica già sconfitta alla Carducci

Pagelle
Di Francesco 6,5 :  i falli nel primo quarto lo limitano ad un minutaggio ed a un voto non altissimi ma l’8 non si scoraggia e mostra una prestazione di grande efficienza scrivendo 15 sbagliando un solo tiro e un solo libero. Chirurgico
Bernini 4 : il voto non è dovuto alla partita, che mostra il play in qualità di realizzatore che si impone come top scorer della gara, ma al numero di rimbalzi che fa la palla sul ferro prima di entrare quando spara da 3. Tira con le mani
Sileoni 6,5 : gioca con una sicurezza disarmante, anche se oggi non spicca realizzativamente risalta la sua capacità di saper sempre cosa fare trasmettendo tranquillità ai compagni. Freddo
Alcibiade 6,5: altra prestazione in crescita per il numero 20 che, anche se con qualche errore di troppo si dimostra sempre meno pauroso e sicuro di sé, finalmente un arma in più per questo pyrgi. Lepre
Chiriches 6,5: meritatissimi i complimenti pubblici da parte dei coach, aggressività concentrazione e concretezza come non si vedeva da un po, insieme ad una barba importante . Wolverine
Zizi 6: sempre più sicurezza, anche se con meno precisione al tiro che oggi è entrato solo se scagliato da oltre 7 metri, sta diventando un condottiero della squadra ma forse qualche volta si lascia sfuggire qualche parola di troppo. Pentola di fagioli.
Lotto 6,5 : complimenti ricevuti anche dal coach della prima squadra, grinta dedizione, impegno, mai una parola fuori posto, sempre il più solare e amichevole dello spogliatoio; oggi si prende anche dei tiri in più dimostrando personalità. Lavoratore.
Deluca 80 (%). Ritornato
Delle donne 6-: i coach si aspettano dei miglioramenti, che in questo momento tardano ad arrivare dopo una prima parte di stagione confortante, comunque la grinta non manca al di la delle prestazioni. “Scusa”
Gentile 6- : a ogni suo canestro la panchina si alza ed esulta ma oggi la lascia seduta ad aspettare. Non si perde comunque d’animo e da il suo in difesa.

Articolo di Paolo di Francesco e Alessio Bernini

Adi Kulovic

Santa Severa Pyrgi Basket per il girone B del campionato U20 regionale Appuntamento dunque alle 21:15 alla Carducci di Santa Marinella.

A.S.D. Basket Pyrgi
A.S.D. Basket Pyrgi

Sono state tre settimane decisive per il Pyrgi e per il girone B del campionato U20 regionale.
Si sono scontrate infatti in tre giornate le tre prime in classifica a parimerito: il 25 gennaio il Pyrgi ha vinto in casa del Monterotondo, nella giornata successiva è stata invece Roma Eur a vincere sempre su Monterotondo, mentre stasera si chiude il cerchio con Pyrgi Santa Severa – Roma Eur.

Alla Carducci si preannuncia grande spettacolo, nella gara di andata Roma Eur ha affossato i bianconeri con delle medie spaventose dentro e fuori l’arco dei tre punti. La squadra di coach Ciprigno, però, nei mesi successivi è cresciuta e non ha più subito sconfitte da quel giorno.

Dopo le due sconfitte consecutive Monterotondo è scesa al secondo posto, perciò il vincitore di questa sera guadagnerà il primato della classifica. Il Pyrgi, se vuole stare sicuro sulla vetta, deve riuscire nel difficile compito di ribaltare la differenza canestri dell’andata, 15 punti, contro la miglior difesa del campionato. Appuntamento dunque alle 21:15 alla Carducci di Santa Marinella.

Adi Kulovic

Santa Marinella: gli alunni delle scuole Centro e Vignacce sfilano per il Carnevale

La foto della sfilata.
La foto della sfilata.

Questa mattina intorno alle 10,00 ,una variopinta sfilata è partita da Piazza Civitavecchia,  portando una ventata di allegria al centro di Santa Marinella. Protagonisti i bambini delle scuole materne ed elementari ,dei plessi Centro e Vignacce, che hanno indossato i costumi di famosi cartoni animati quali Cappuccetto Rosso, i Minions, la Carica dei 101,il Mago di Oz, la Bella e la Bestia e Pinocchio. Tante le persone presenti e tra musiche, coriandoli e stelle filanti, il corteo è arrivato nella splendida cornice della passeggiata al mare per continuare a festeggiare tutti insieme l’ultimo giorno del Carnevale. La sicurezza della manifestazione è stata assicurata dalla presenza della Propyrgi e della Polizia Municipale della nostra città.

Il pullulare dei “mostri”

IMMAGINI DI MATRATTAMENTI AD ANZIANI RIPRESI DALLA POLIZIA IN UNA CLINICA DI PRATOdi Arnaldo Gioacchini *

Non passa giorno che il “sistema mediatico” che magari avrà tutti i difetti del mondo ma un pò  informa,  (ciò almeno fino che esisterà, la fin  troppo spesso, vilipesa ed offesa democrazia), ci comunichi e ci faccia vedere di cose mostruose e come tali effettuate da veri e propri  mostri; cose tremende che “esseri umani ? ”  fanno contro altri Esseri Umani. Gentaglia (purtroppo il mio periodare per “costoro” scrive la maiuscola)  che definire in altro modo sarebbe assolutamente impossibile. L’ennesimo ultimo, tremendo, episodio mostratoci dai video terribili girati dai NAS della meritoria Arma dei Carabinieri, ( ma altre volte li abbiamo veduti registrati dall’altrettanto meritoria  Polizia e dalla altrettanto meritoria Guardia di Finanza), è recentissimo e ci mostra quali nefandezze (sperando che si limitino solo a quelle viste) sono state effettuate in una realtà (un centro di riabilitazione!!! neuropsichiatrico) posta in un comune dei colli albani, da parte da più di un mostro che hanno infierito su altre Persone, oltretutto portatrici di handicap e quindi ulteriormente succubi ed indifese nei confronti di … ( non so come definirli)  che invece di utilizzare, nella maniera giusta e dovuta, il loro ruolo di educatori!!! hanno approfittato della loro posizione per vessare, umiliare, picchiare e rendere vittime delle loro bassezze dei veri e propri nostri ( di tutti noi ) moderni Eroi. Dicevo all’inizio  che non passa giorno che non vediamo cose orripilanti, cambia la scena: scuole,case di riposo, centri vari ma la sostanza rimane, c’è un pullulare abnorme di mostri, che, magari, i vicini di casa, con un microfono sotto la bocca, ci dicono che sono: “ …. gentili, educati e rispettosi nei confronti di tutto e tutti …”, tipico elemento di camuffamento e di sdoppiamento di questi moderni mostri, non partoriti da fiabe e leggende, ma dal quotidiano “film” girato ogni giorno nel permeato più oscuro  di una società sì sempre più globalizzata, ma anche sempre più problematicizzata ( in tutto il mondo, ovviamente con risvolti e sfaccettature differenti) nella sua ben dimostrata, sempre maggiore, difficoltà ad evidenziarsi nella maniera migliore. E ciò nonostante il quotidiano impegno di tante, molte Persone, di grande professionalità, meritorie ed orgogliose del loro ruolo sociale al servizio del prossimo. La Scienza Sociale, quella più “illuminata”, da decenni ha scritto e detto su quale piano inclinato a scendere stava scivolando, sempre più, una parte di questo nostro mondo; ciò andando, a suo tempo, ad analizzare quei “segnali” che, all’epoca, potevano essere interpretati ed analizzati  a fondo solo dagli studiosi della materia; cose e fatti che oramai, magari con una evidente ottica non scientifica, sono sotto gli occhi di tutti e, si spera anche, vituperati da tutti. Le reazioni delle persone nei confronti di queste brutalità subumane (gli animali, come ben ci spiegano da anni gli etologi, hanno però ben altri elevati parametri) sono chiaramente estremamente ostili e vanno dal reiterato carcere ma “buttando via la chiave”; a “li mettano insieme ai detenuti comuni mentre, contestualmente,gli Operatori Carcerari guardano da un’altra parte”; oppure, ancora più draconianamente, l’applicazione della cosiddetta “legge del taglione” nel senso più stretto del termine: mutilandoli. Queste sono le considerazioni più dicibili, perché contro questi veri e propri mostri partoriti, a getto continuo, dalla nostra moderna ed evoluta? società , a “botta calda”, vengono dette cose ben peggiori in un florilegio di soluzioni tremende, che, solo a sentirle, fanno inorridire anche il più “incallito” ed allenato dei sociologi. A soli 25 anni, nel 1764, l’intelligentissimo ed equilibrato Cesare Beccaria (laureatosi in legge a Pavia all’età di 20 anni)  scrisse il testo più noto dell’Illuminismo Italiano (non dell’oscurantismo) quel “Dei delitti e delle pene” che ebbe anche uno straordinario successo in tutta Europa. Confidiamo nella preparazione e nella capacità della nostra valida Magistratura che, purtroppo, di casi come quello scritto nell’incipit, ne deve affrontare sempre di più,  valutando i delitti e comminando le pene e cercando  di non tener conto, più di tanto, della indignazione popolare. Indignazione popolare che viene accompagnata sempre da elementi di drasticità estrema, i quali fanno pensare che a dei mostri reali  vengono a contrapporsi, sempre più spesso, dei mostri virtuali in una società che di mostri e scherani ne ha già abbastanza e, forse?, non vorrebbe aggiungerne altri.

*sociologo – membro della direzione dell’Associazione Nazionale Sociologi – presidente della commissione relazioni internazionaliIMMAGINI DI MATRATTAMENTI AD ANZIANI RIPRESI DALLA POLIZIA IN UNA CLINICA DI PRATO