Impresa del Pyrgi Basket Under 18

A.S.D. Basket Pyrgi

A.S.D. Basket Pyrgi
A.S.D. Basket Pyrgi

Il pyrgi U18 si prende di forza , grinta e determinazione il primato in classifica grazie ad una prestazione maiuscola al PalaDonati contro una squadra fortissima , quella Tevere capace di violare l’Arena dei Gladiatori, ma proprio perché i gladiatori lottano sempre e comunque quella sconfitta doveva essere vendicata e la squadra ha mostrato un carattere forte e dei nervi saldissimi nel segnare quei tiri che hanno deciso la partita.  Un primo tempo dove il pyrgi ha segnato tanto concedendo anche però diversi canestri è stato il segnale che ha ricordato ai giocatori che la partita si vince in difesa e nel secondo i ragazzi del duo Catinari – Marra hanno forzato gli avversari a percentuali decisamente più basse soprattutto quando il vantaggio si era ormai assottigliato.  Questa partita è decisamente la più bella prova dei bianconeri che adesso sono attesi ad altri tre banchi di prova che dovranno essere superati per mantenere la meritata testa della classifica.

CRONACA: La partita inizia a ritmi sfrenati, contropiedi da una parte all altra, ma il pyrgi è più reattivo conquista più rimbalzi, tiene il ritmo della partita e va avanti 18 – 27. Il secondo quarto è invece a pannaggio dei padroni di casa che con alcune palle rubate e intensità in entrambe le metacampo ricuce il mini strappo e si porta a cinque lunghezze sul 40 – 45. Nel terzo quarto i ritmi si abbassano, ma non la grinta difensiva del pyrgi che concede pochissimo agli avversari e riparte con ottima pericolosità. Il tentativo di zona press del Tevere non desta preoccupazione ai padroni del match. Quarto che si conclude 51 – 59. Nell ultima frazione la musica sembra cambiare, il pyrgi è alle corde anche per colpa di errori gratuiti sul pressing avversario che riportano il Tevere a – 2. Ma un gladiatore,  anche se colpito dolorosamente non molla, cade e si rialza, riaggunta la partita con tre canestri consecutivi e si porta a debita distanza. Vani i tentativi di recupero del Tevere, la partita si conclude con una vittoria pyrgi 71 – 78

PAGELLE: Sileoni 9: non abbiamo più aggettivi per descriverlo, marca uno degli elementi offensivamente più validi del Tevere e in attacco è una macchina da guerra, punti su punti, triple su triple, continui giri in lunetta. Mostro
Di Francesco 8-: ci ha messo un po’ a carburare ma è arrivato alla fine con la testa con le gambe e con il cuore, sotto i tabelloni è una sicurezza, si prende le sue responsabilità in attacco (e sfiora il 20ello)e aiuta molto bene difensivamente. Audace
Bernini 7,5 : Un diavolo nell’andare a caccia dell’avversario e della palla su ogni rimbalzo lungo o spizzato dai suoi compagni, in attacco si lascia guardare per la velocità con cui esce dal pressing avversario che non riesce a fermarlo; partita da gladiatore vero nella quale non molla un centimetro. Onnipresente
Lotto 7+ :il primo quarto mette a segno 5 punti fondamentali per l inizio sprint del pyrgi, difesa costante, nell uno contro uno è difficilmente superabile, ottima la gestione della palla e del ritmo dettaglio fondamentale troppo poco rimarcato. Gestore
Chiriches 7- : gli si chiedeva una difesa fisica e attenta nei minuti in campo , lui ha sfoderato gli artigli e resistito a tutto con le sue ossa in adamantio. Sempre più Wolverine
Delle Donne 6: commette qualche fallo di troppo in pochi minuti ma ciò non risulta del tutto negativo perché in una partita dallo spiccato agonismo aggressività ed impegno sono doti apprezzabilissime. Da sempre ,  Pocho
Alcibiade 6+ : va ad una velocità altissima in tutte le fasi del gioco , corre per il campo senza fermarsi mai; in panchina è la vera anima del tifo e incita i compagni con urla animalesche. Torre Eiffel (questa è per pochi…)
Zizi 6- : difesa ballerina e diverse palle perse sembrerebbero il preludio ad una prestazione decisamente negativa ma in una partita del genere è necessario l’apporto di tutti e lui mette una bomba importantissima nell’economia della partita. Cecchino
Deluca 6,5 : cerca di dare una mano nel gestire la palla e nel farla girare velocemente senza troppi palleggi e ci riesce egregiamente , piano piano sta ritrovando la fiducia dopo il lungo stop. Ritrovato
Marra 6+ : non trova spazio nello “small-ball” iniziale del pyrgi ma quando tevere alza il quintetto ritrova i soliti numerosi minuti in campo rispondendo colpo su colpo alle randellate avversarie sotto canestro. Tosto
Gentile S.V. (Sempre Valoroso) : oggi rimane a vedere la partita dalla panchina ma la sua è una delle storie più belle del pyrgi e la sua sola presenza (unita ai suoi incitamenti) è vitale per i compagni. Piccolo Gladiatore

Paolo di Francesco e Alessio Bernini