In occasione dell’8 Marzo la V Edizione del Premio Donne Pace Ambiente Wangari Maathai Domani alle ore 17,30 presso la Casa Internazionale delle donne in via della Lungara 19 a Roma.

La locandina dell'evento.

La locandina dell'evento.
La locandina dell’evento.

Un grande evento culturale si svolgerà domani alle ore 17,30, in occasione della Giornata internazionale della donna, presso la Casa Internazionale della donne in via della Lungara 19 a Roma. L’Associazione A Sud (in collaborazione con la Casa Internazionale delle donne e con il patrocinio della Camera dei Deputati, della Regione Lazio, della rete Entitle e del CES – Centro di Studi Sociali dell’Univ. di Coimbra) presenta la V edizione del Premio Donne Pace e Ambiente dedicato a WANGARI MAATHAI. Anche quest’anno saranno premiate le donne impegnate sul territorio nazionale in difesa dell’ambiente, della salute e dei diritti. I casi scelti per questa 5° edizione sono legati alla costante battaglia delle donne italiane per il diritto alla salute con particolare attenzione alla salute riproduttiva, materna e infantile. Un premio speciale intitolato a Carla Ravaioli sarà inoltre consegnato ad una giornalista che si è distinta nel campo del giornalismo ambientale. Oltre alla consegna della pergamena sarà consegnata un’opera d’arte, un pezzo unico realizzato appositamente per il premio, opera dell’ingegno della ceramista e scultrice Lavinia Palma, che ha offerto le sue creazioni. Cinque attiviste italiane, in rappresentanza di altrettante realtà impegnate sul territorio nazionale in difesa dell’ambiente e dei diritti ritireranno i premi ACQUA, FUOCO, TERRA, ARIA ed i loro nomi sono: Patrizia Gentilini membro ISDE e Medicina Democratica- Premio Fuoco ex equo; Elisabetta Guarini (Molise) per l’associazione Mamme per la Salute e l’Ambente Venafro-  Premio Fuoco ex equo; Roberta Villa (Puglia) per il Comitato Taranto Lider(Libere iniziative per la diversificazione economica e la riconversione) -Premio Terra; Silvia Ferrante( Abruzzo) Attivista Comitato no Elettrodotto Villanova Gissi-Premio Aria; Alba Brighella (Abruzzo) Coordinamento no Ombrina -Premio Acqua. Sarà inoltre consegnato il Premio Speciale “Carla Ravaioli” per il giornalismo ambientale ad Amalia De Simone, giornalista di Napoli, autrice di  numerose inchieste sulla criminalità organizzata. Potete trovare ulteriori informazioni  nel sito www.asud.net