Passeggiata e “Perla del Tirreno”: il PD contro impreparazione e degrado In tutte le città di mare vivono di turismo, mentre a Santa Marinella sembra di vivere in un’altra dimensione

Lo stabilimento "Perla del Tirreno"

Lo stabilimento "Perla del Tirreno"
Lo stabilimento “Perla del Tirreno”

Con la stagione estiva alle porte il Pd di Santa Marinella e Santa Severa torna alla carica contro l’operato dell’Amministrazione comunale, denunciando l’impreparazione e lo stato di degrado in cui versano la spiaggia centrale e la passeggiata del lungo mare cittadino: “Mentre in tutte le città che vivono di turismo, i centri storici vengono abbelliti di fresco, i giardini pubblici attrezzati e puliti, i cartelloni estivi improntati e nei posti di mare gli stabilimenti si offrono ai bagnanti con gli arenili bonificati e le attrezzature variopinte, a Santa Marinella sembra di vivere in un’altra dimensione: lontana anni luce dall’essere pronta ad accogliere i turisti che risultano essere la fonte principale di un’economia già fortemente minata da una crisi che da anni condiziona la vita di tutti gli abitanti di questo Paese”.

“La nostra cittadina nel periodo estivo concentra la gran parte della sua economia nel punto centrale: la passeggiata. Infatti,  – proseguono dal partito – i turisti e i villeggianti gravitano massicciamente intorno alla spiaggia “La perla del tirreno”,  la più grande del litorale che è di proprietà del Comune, pertanto è compito delle Amministrazioni mettere a reddito il pezzo di arenile e le cabine ad esso collegate”.

Per il Pd l’attuale giunta Bacheca “in maniera inspiegabile dopo aver abbandonato a se stesso questo bene pubblico, non ha ancora deciso che cosa fare per mettere a disposizione dei turisti questo tratto di mare”.

Sempre dal partito proseguono affermando che questa è una delle tante situazioni che “ testimoniano il fallimento di questa squadra di governo che mira a grandi progetti, a parole, ma si perde anche nel piccolo quotidiano”.

 “La “Perla del Tirreno” dal Settembre 2015 è tornata nella disponibilità del Comune, – aggiungono-  a nessuno però nel frattempo è venuto in mente di organizzare una pulizia dell’arenile e,  dopo quasi un anno, il risultato che è sotto gli occhi di tutti è quello di una spiaggia invasa da immondizia, bottiglie di plastica, vetri rotti e cabine dove ignoti hanno fatto e lasciato di tutto e di più”.

E una critica arriva direttamente al Delegato al Demanio: “Nonostante tutto il Delegato tace e non fa sentire la sua voce, quantomeno per provare a svegliare i suoi compagni di viaggio”.

“Su questo degrado che minerà in maniera rilevante la stagione turistica, vorremmo sapere anche il pensiero del Delegato al Turismo, chiediamo troppo?”

 “E che dire – proseguono- del gesto eclatante del Presidente della Santamarinellese che denuncia l’impossibilità a proseguire l’attività sportiva a causa della mancanza del terreno di gioco? Il Delegato allo sport sembra fare spallucce, come se il problema non lo riguardasse”.

 “L’ultima chicca – concludono dal PD-  l’ha letta in questi giorni: è stato dato mandato dal Direttivo de “Riformisti e conservatori” al Consigliere Fratturato di “affiancare” il Sindaco per risolvere il problema dello stabilimento “Perla del Tirreno” ritenuto un’esigenza vitale per la città. Alla buon’ora”.

Il Circolo PD di S. Marinella – S. Severa