Acp, Stefano Massera: un silenzio imbarazzante da parte dell’amministrazione

"Un''altra città è possibile"

886_1069340055481_7616_nNel consiglio comunale svoltosi lo scorso martedì presso l’oratorio di via dei Gladioli, si è parlato di molti temi importanti ma l’esponente di Un’Altra Città è Possibile , Stefano Massera, sottolinea il silenzio che incombe da parte della Amministrazione nel non rispondere alle seguenti domande poste in merito alla Passeggiata e a l’arenile La Perla del Tirreno :                “ la maggioranza ha intenzione di fare un bando per la ristrutturazione della struttura o di fare come lo scorso anno? Intende indirizzare le offerte con un bando pubblico o aspettare le offerte di project financing da privati bene informati? E ancora: perché la maggioranza non ha mai commentato il piano economico protocollato dal sottoscritto che documentava un vantaggio economico per la collettività di almeno 400.000 euro qualora si proceda con ristrutturazione mediante mutuo invece che con capitali privati?”.

Prosegue poi il Consigliere Massera: “Le questioni sono state poste sia nel punto relativo al piano triennale e sia nella discussione del bilancio preventivo. Ma Bacheca ha ritenuto, ancora una volta, di non rispondere”.

“A questo punto -prosegue-  il piano triennale approvato dalla maggioranza prevede poco più di un milione di finanziamento di capitali privati. Scatta quindi un conto alla rovescia: chi intende fare proposte può farlo entro 90 giorni, anche senza bando come è successo lo scorso anno. E a giudicare dai silenzi imbarazzati del Consiglio sembra proprio che l’intenzione sia quella”.

“Ma la non risposta della maggioranza è un silenzio che vale più di mille risposte” aggiunge Massera, “o le risposte sono imbarazzanti, oppure stanno decidendo che pesci prendere. In entrambi i casi noi diciamo di ripensarci, ricominciare da capo e ascoltare la città. Se vuole ignorare le proposte dei consiglieri di opposizione, almeno ascolti le tante voci dei cittadini che da settimane discutono sulle sorti della Passeggiata, ipotizzando diverse soluzioni. Anzi la proposta che facciamo è proprio questa: che si avvii un dibattito con i cittadini, che si ascolti e si discuta, se non altro perché la passeggiata è sentita come il cuore e il simbolo di Santa Marinella”. Poi Stefano Massera prosegue spiegando che questo atteggiamento che sta avendo la maggioranza “non è più tollerabile” e dichiara:” La passeggiata è la cartina al tornasole di una Santa Marinella alla deriva, dove il costo che la collettività paga alla politica è ormai insostenibile. E allora conviene non rispondere; fare spallucce, forti dei numeri della maggioranza”.

“Le stesse spallucce fatte quando si è chiesto perché sono lievitati i costi per la piscina o perché in bilancio non c’era un euro per mettere finalmente in opera il piano di emergenza comunale oppure perché gli importi destinati al turismo sono stati ridotti a un quinto dell’importo dello scorso anno”.

“Meglio non rispondere” conclude, “un altro consiglio se ne è andato e lo spettacolo continua nella prossima occasione”.

Stefano Massera