Noi Cielo Azzurro: “Contrari alla nomina politica di presidente della multiservizi” Dal Movimento:" Bisogna cambiare rotta. Serve un bando pubblico"

Il movimento giovanile NOI CIELO AZZURRO capitanato da Pino Galletti annuncia la sua contrarietà alla nomina politica di presidente della multiservizi. “Abbiamo letto con attenzione quanto espresso dal consigliere di opposizione Stefano Massera in merito alla nomina di presidente della multiservizi ed anche noi siamo allineati con la sua tesi”. Esordiscono così dal movimento ed aggiungono:”E’ giusto infatti cambiare rotta e chiudere definitivamente con la distribuzione di incarichi politici alla guida di società che diversamente necessitano di figure professionali tecniche per portare avanti un piano organizzativo, volto a migliorare la situazione drammatica in cui versa Santa Marinella”. “E’ giusto perciò indire un bando – aggiungono- perché se la giunta Bacheca di fretta e furia è riuscita a redigere un bando per la gestione dello stabilimento Perla del Tirreno con durata trimestrale, a maggior ragione ha i tempi giusti per indire un bando per la presidenza della multiservizi”. Dal movimento proseguono aggiungendo una “postilla a quanto detto dal consigliere Massera: La figura di presidente della multiservizi nonostante il suo curriculum tecnico specifico, dovrebbe però percepire uno stipendio non elevato . Quindi è importante porre preventivamente un tetto economico anche al di sotto della precedente retribuzione”. “Inoltre sarebbe opportuno iniziare a tagliare tutte quelle figure professionali con incarichi esterni che gravano solamente sulle casse comunali” . Per questo, dal Movimento Noi Cielo Azzurro chiedono al consigliere di minoranza Massera “ una ricerca accurata, comunicando attraverso gli organi di stampa, il numero di figure professionali con relativo stipendio che attualmente gravitano attorno al nostro Comune occupando ruoli e postazioni superflue, pagate profumatamente da noi cittadini”. “Visto il caso della farmacia – proseguono – ci viene da pensare che le casse comunali stiano tremendamente soffrendo. Anzi – aggiungono – probabilmente si trovano sotto lo zero assoluto e quindi, a maggior ragione, chiediamo a tutta la minoranza di verificare lo stato attuale del bilancio comunale, per giungere al più presto a tagliare dove è necessario”. Tagli necessari secondo il movimento, perché “ a rimetterci sono i cittadini” .

“Rimaniamo in attesa di vedere esaudite al più presto le nostre richieste da parte della minoranza” aggiungono in fine dal movimento, ricordando all’opposizione di essere “parte integrante di un consiglio comunale e come tali valete quanto i consiglieri di maggioranza” . “Dato che la maggioranza non comunica l’attuale situazione economica di bilancio – concludono – e visto che sono numerose le critiche sullo stato pietoso in cui versa la città tra lavori pubblici fermi, strade, campo sportivo e piscina comunale, ci affidiamo alla minoranza per sapere la reale situazione economica”.