CONSIGLIO COMUNALE: Minghella: accerteremo responsabilitá degli uffici comunali sui debiti fuori bilancio causati all’ente. Massimiliano Fronti solleva la mancanza del numero legale dei consiglieri in aula.

Angelo GrimaldiUn consiglio comunale flash quello di stamattina nonostante i diversi punti all’ordine del giorno. Dopo le comunicazioni del Sindaco subito la parola al neo consigliere Angelo Grimaldi: “Ringrazio il Sindaco, che conosco politicamente e personalmente dal 2000 e del quale ho ammirato il percorso politico. Ringrazio tutti i colleghi, sono felice di sedere di nuovo in consiglio dopo 3 anni di assenza, mi impegnerò come ho sempre dimostrato”. Il consigliere al bilancio Minghella, invece, discutendo sulla questione dei debiti fuori bilancio, ha precisato che è in corso una procedura interna per verificare eventuali responsabilità a carico degli uffici comunali che hanno causato l’esito sfavorevole delle sentenze per il Comune. “Sugli equilibri di bilancio -prosegue Minghella – ricordo l’assurdità del prelievo da parte dello Stato che per quest’anno ha lasciato come budget per l’Ente solo circa 400 mila euro, rendendo la situazione non più sostenibile per le amministrazioni periferiche”.
Ma durante le votazioni è stato il Consigliere di minoranza Massimiliano Fronti che ha sollevato la questione di legittimità della seduta. Fronti, dato il numero dei presenti escluso il Sindaco, ha interrogato il Segretario sulla questione della maggioranza, vista l’assenza di Vergati, Toppi e Maggi. È stato il Presidente Degli Esposti a redimere la questione dichiarando legittima la seduta. Il consiglio termina con la discussione tra la Consigliera di Progetto Centro – Marina Ferullo e il delegato al patrimonio Calvo sulla dipartita della pensilina del campo comunale. La Ferullo ha sottolineato la superficialità della gestione del problema ravvisando anche “gli estremi per un danno erariale ai danni dei cittadini”. “Ad oggi, infatti, la pensilina, che non ha mai avuto un custode nominato dall’ente, è costata molto alle tasche dei contribuenti-  e continua – le deduzioni mosse dal consigliere Calvo – non sono affatto soddisfacenti.