Condannato a sei anni di reclusione Moreno Polidori Santa Severa: l'incidente avvenuto lo scorso giugno provocò la morte di Matteo Carta e Alessandra Grande

Sei anni di reclusione per la morte di Alessandra Grande e Matteo Carta, i due giovani fidanzati scomparsi a causa di  un incidente stradale nella notte tra il 27 e 28 giugno a Santa Severa. Sei anni per duplice omicidio colposo; così ha deciso il Tribunale di Civitavecchia per Moreno Polidori, il 45enne che quella notte investì i due giovani che viaggiavano a bordo del loro scooter. Una pena ben al di sotto delle aspettative visto che si tratta di omicidio stradale; il pubblico ministero infatti aveva chiesto per Polidori la condanna di anni otto, ma i difensori dell’imputato hanno ottenuto  il rito abbreviato. Inoltre, è stato riconosciuto ai ragazzi il concorso di colpa perché viaggiavano a fari spenti.

Una storia che ha dell’assurdo:  le vite di quei due giovani si sono spezzate in una notte d’estate mentre tornavano a casa dal lavoro a bordo del loro scooter. Poi l’impatto violentissimo, il Polidori sotto l’effetto di alcol e droga che non presta soccorso e corre a casa: mente alle forze dell’ordine, cerca di bruciare gli abiti, di nascondere le prove. Ma è tutto inutile. Alessandra  e Matteo sono morti sul ciglio della strada e l’auto che ha provocato l’impatto è la sua. Ora  la condanna, che il giardiniere di Santa Severa sconterà in carcere, anche se, per il reato di omicidio stradale tutti si aspettavano di più.