Santa Marinella. La decisone di Bacheca: multa da 25 a 500 euro per chi scoppia petardi per le festività Emessa l’ordinanza sindacale che invita i proprietari di animali a proteggerli da eventuali rischi

Dopo l’appello di alcuni cittadini e rappresentanti di partiti politici tra cui anche delegati interni alla maggioranza stessa, il Sindaco Bacheca ha emesso un’ordinanza che sostanzialmente vieta l’utilizzo di materiale scoppiettante per il periodo delle prossime festività natalizie.

L’atto, assunto questa mattina, porta il numero 106 ed è consultabile sul sito del comune di Santa Marinella. La decisione è volta a tutelare alcune particolari categorie come anziani, bambini e persone con particolari patologie, ma, allo stesso tempo ha lo scopo di tutelare il patrimonio pubblico, gli incendi incontrollati ed il degrado urbano risultante dalla loro esplosione.

Sono fatti salvi dal divieto alcune tipologie di spari come quelli ad effetto prevalentemente luminoso come fontane, bengala, petardi da ballo, bacchette scintillanti, trottole e girandole, appartenenti alla V categoria, gruppo D, mentre per i fuochi pirotecnici autorizzati e realizzati da personale qualificato, nessuna interdizione.

Un monito è rivolto anche ai conduttori e proprietari di animali domestici, al fine di porre in essere tutte le misure necessarie per la protezione degli stessi da eventuali esplosioni incontrollate.

Per i trasgressori è prevista una contravvenzione che  da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro e saranno le forze di polizia del territorio a controllare il corretto rispetto della decisione sindacale.