Carnevale delle scuole: il Mago di Oz conquista grandi e piccini

Si è celebrata questa mattina la sfilata allegorica organizzata dall’istituto scolastico Piazzale della Gioventù che ha visto protagonisti circa 800 bambini della scuola primaria e dell’infanzia degli Istituti Pirgus, Centro, Vignacce, Montecalvario  e Montefiore.

Una mattinata all’insegna della musica e dell’allegria in cui tante maschere hanno colorato le strade cittadine lungo il percorso che va dal Parco Kennedy fino al Parco Saffi.

I primi ad aprire la sfilata sono stati i bambini della scuola dell’infanzia Centro, Montefiore, Montecalvario e Vignacce raffiguranti i piccoli cagnolini Toto, gli spaventapasseri e tanti altri personaggi. Tra di loro dolcissime Doroty in cammino verso il mondo incantato di Oz.

A seguire i bambini della primaria Centro, Pirgus e Vignacce che hanno interpretato le buone streghe del nord e quelle malvagie dell’ovest, numerosi maghetti di Oz, uomini di latta, leoni codardi, tanti papaveri ed il lungo sentiero dorato.

Soddisfatte le insegnanti che hanno accompagnato i propri studenti indossando le loro maschere, non sono mancati i ringraziamenti da parte della vice preside Francesca Chinappi che ha ricordato l’importanza dell’impegno di tutti i genitori che hanno fattivamente collaborato per realizzare la sfilata, curata in ogni piccolo particolare.

La dirigente scolastica Velia Ceccarelli ci spiega perché è stata scelta la fiaba del Mago di OZ

“E’ un progetto che rientra nel piano didattico di questo anno in considerazione dell’importanza del significato profondo della storia del mondo di Oz. La pluralità dei contesti che ogni persona incontra nella vita di tutti i giorni ci mette spesso in contatto con le differenza e le particolarità di ogni soggetto e queste differenze dovrebbero essere vissute come ricchezza in ogni luogo sociale. I bambini si confrontano e si arricchiscono delle diversità degli altri. Infatti – conclude – l’intreccio narrativo della fiaba ed i personaggi del mago di Oz mette in rilievo come le difficoltà che il ragazzo / bambino attraversa al fine di riorganizzare l’immagine di se e rappresentano l’insieme di esperienze che rendono attiva la loro personale identità”

Un ringraziamento particolare va alla polizia locale ed alle Associazioni di volontariato che hanno dato assistenza e permesso la buona riuscita dell’evento garantendo la sicurezza pubblica.

A Telesantamarinella, all’animazione del gruppo Fish & Co ed al Service.

Il servizio, realizzato da Telesantamarinella, verrà pubblicato nel prossimo Tg.