Noi Cielo Azzurro: “Chiediamo delucidazioni sui lavori di ristrutturazione del Plesso Scolastico di Vignacce”.

Foto di Santa Marinella

“Il movimento NOI CIELO AZZURRO questa volta prende di mira la situazione dei vari plessi scolastici. Che fine ha fatto la scuola Vignacce di Valdambrini? Esordiscono i giovani del movimento. “Dopo il disastroso flop del campo sportivo di via delle Colonie e della piscina, probabilmente anche questo edificio finirà’ sulla LISTA NERA delle strutture chiuse da parte di questa maggioranza di governo”. “Ad oggi- proseguono-  ci sembra che l’edifico scolastico risulti completamente vuoto. Forse ci sbagliamo e probabilmente i bambini e gli insegnanti sono all’interno di classi insonorizzate, sistemate ad acta dopo i lavori di ristrutturazione staticità’. Ricordiamo benissimo-continuano dal movimento- quando il sindaco unitamente all’assessore ai Lavori Pubblici annunciavano il rientro della situazione di emergenza, subito dopo le festività natalizie. Siamo esattamente a Marzo 2017 ,sono passati oltre 3 mesi da quei proclami, e ancora non si vede luce per l’edificio scolastico delle Vignacce. Ci viene allora da pensare- proseguono- che avevano ragione i rappresentanti dei genitori ad allarmarsi per la staticità del plesso scolastico. Le tante rassicurazioni fatte dall’attuale maggioranza sono quindi risultate a nostro avviso prive di fondamento, perché’ se così fosse stato ad oggi i bambini e gli insegnanti sarebbero già rientrati in quel sito”.” Ci troviamo così di fronte ad un altro MISTERO, e ne’ il sindaco ne’ tanto meno l’assessore ai lavori pubblici  sono più intervenuti attraverso la stampa  in merito a quella questione, lasciando così’ credere  ai genitori degli alunni e  a noi  cittadini che i lavori di ristrutturazione dello stabile procedano lentamente a causa della burocrazia”. “Se non si corre ai ripari -proseguono dal movimento -la scuola Vignacce diventerà un luogo alla merce’ di chiunque ,come d’altronde lo sono già  diventati da molto tempo, la piscina e lo stadio comunale. A tal punto-concludono i giovani del movimento- non ci rimane che constatare ulteriormente il totale abbandono ed incuria in cui versa la nostra cittadina, augurandoci al più presto di  vedere fuori dalla scena politica definitivamente questi nostri amministratori che in 4 anni, a nostro avviso hanno lasciato decadere ciò’ che un tempo era l’emblema e il nome di questa città :La Perla del Tirreno”.