Grande partecipazione per la prima iniziativa di “Operazione Palude Pulita 2017” scuoambiente

Scuolambiente e Comitato per la salvaguardia di Torre Flavia

insieme per festeggiare Torre Flavia !

Sabato 11 Marzo, grazie all’intervento dell’Amministrazione comunale e della Multiservizi cerite, è stato possibile effettuare in tutta sicurezza la prima iniziativa di pulizia dell’area prospiciente all’ingresso nord del M.N.R. della palude di Torre Flavia a Campodimare – Cerveteri

Infatti, il preventivo  ed opportuno taglio del verde circostante il parcheggio e la recinzione dell’area, ha reso fruibile tutto il percorso delineato dagli organizzatori di questa manifestazione e agevolato la raccolta dei rifiuti abbandonati ovunque.

E’ incredibile come ogni anno si debba constatare come l’inciviltà delle persone non cambi mai!

Nonostante tutti i messaggi di rispetto per l’ambiente lanciati dalla stampa, dai programmi televisivi, dalle stesse amministrazioni pubbliche,  la totale mancanza di attenzione verso quanto ci circonda è sempre più evidente.  Menefreghismo? Superficialità? Ignoranza? Non sapremmo ben definire il tipo di atteggiamento della gente che fruisce di queste splendide bellezze ambientali. Certamente,  dopo 26 anni di volontariato nelle scuole, partendo dalle scuole dell’infanzia alle scuole superiori, ci chiediamo quanto si possa incidere ancora su queste dinamiche?

Fortunatamente a fugare questi dubbi ci sono venuti in aiuto alcuni genitori con i propri figli da Cerenova e da  Civitavecchia, che sabato sono stati grandi protagonisti insieme al Forum Giovani di Scuolambiente, nell’azione di amorevole attenzione alla nostra palude.

E’ stata ripulita tutta l’area verde fra i massi del parcheggio e la recinzione della palude, tutto il sentiero che porta alle dune denominato: “Un’Aula VerdeBlu”, la spiaggia antistante le dune e la spiaggia libera prospiciente il parcheggio. Sono stati raccolti rifiuti di ogni tipo:  risulte di lavori edilizi abbandonati in spiaggia (ben nascosti); bottiglie di plastica  e di  vetro (segno evidente di bagordi notturni); plastiche rotte e cartacce di ogni genere; polistirolo di ogni tipo (residuo dei pescatori);  ma, i veri rifiuti “star” sono stati i bastoncini di cotton fioc e le cannucce di plastica dei succhi di frutta in pack (un vero bottino di raccolta).

Questa azione è stata frutto di una squadra composta da tanti volontari non solo associativi, ma molte persone che,  amanti del nostro territorio,  hanno sentito forte il dovere ed il piacere di venirci ad aiutare, ma soprattutto, hanno voluto festeggiare con noi questa prima iniziativa per il  compleanno di Torre Flavia.

A loro tutti, grandi e piccini,  vada il nostro grazie più sincero!!!