Bacheca sotto attacco Noi cielo azzurro:La maggioranza è ormai composta da cani sciolti e senza motivazioni

 
A seguito del concitato consiglio comunale di mercoledì scorso anche il movimento giovanile NOI CIELO AZZURRO esprime le sue considerazioni politiche. A parlare questa volta è il presidente Pino Galletti :”Ho assistito con particolare attenzione ai vari interventi  che si sono alternati sia da parte degli esponenti dell’attuale maggioranza che della minoranza. La sensazione che ho percepito è stata quella che ormai tutti i componenti della maggioranza sono consapevoli di essere giunti al capolinea e di non avere più’ né le energie né tanto meno le risorse economiche per poter affrontare quest’ultimo anno di amministrazione”. ”L’assessore Bronzolino nell’esporre ormai la solita routine del piano di attuazione per la realizzazione delle grandi opere – continua Galletti-non ha mostrato quella sua sicurezza e caparbietà che aveva diversamente dimostrato in consigli precedenti. D’altronde incombe come un macigno sulle sue spalle e su tutti i suoi compagni di cordata l’incapacità di non essere riusciti a risolvere in 4 anni la situazione disastrosa degli impianti sportivi; dei plessi scolastici; della viabilità di via delle Colonie;  della bonifica dei fossi ecc…..Lo stesso delegato al bilancio Minghella nella sua stesura verbale del bilancio – prosegue- ha lasciato molto a desiderare in quanto è sotto gli occhi di tutti noi cittadini  qual è la situazione economica in cui  versa il nostro comune”. “Il consigliere Passerini con il suo monologo ha detto tutto e niente in quanto poi ha confermato la tesi di essere ancora sul carro di questa maggioranza. Una nota positiva – continua Galletti – di questo consiglio è stata invece l’uscita a testa alta da questa maggioranza da parte dei consiglieri Toppi e Vergati che con  senso di autocritica, alimentato sicuramente dal malcontento che quotidianamente sentono da parte dei cittadini, hanno ammesso la situazione di stallo di questa amministrazione votando contrari sia al piano realizzazioni opere che al bilancio, dichiarando così ufficialmente le loro divergenze. Probabilmente avrebbero potuto fare questo passo molto tempo prima. Ma come dice un proverbio: meglio tardi che mai”. “ Il capogruppo Maggi ,col suo intervento ha delineato virtualmente le linee guida che la maggioranza intenderà prendere verso i due consiglieri dissidenti togliendo loro le deleghe. A tal proposito -continua Galletti -voglio ricordare a Maggi che da tempo i consiglieri Toppi e Vergati non hanno più’ deleghe, in quanto Calvo ha assorbito le deleghe di Vergati,mentre  il delegato Orfini (ultimo della schiera dei centomila delegati con deleghe fotocopia ) ,suggerito  al Sindaco da parte della consigliera Befani, ha assorbito le deleghe del consigliere Toppi”. ”In ultima analisi il Sindaco Bacheca,  non più forte della compattezza della sua maggioranza, ha delineato verso gli esponenti della minoranza le molte difficoltà incontrate durante la realizzazione delle linee programmatiche di inizio mandato,facendo altresì riferimento ad errori causati dalle precedenti amministrazioni”. “Ad onore del vero,- prosegue Galletti – ho percepito nel discorso finale del Sindaco una stanchezza mista a scrollamento, derivante a mio avviso sia dalle continue richieste un po’ paradossali e un po’ concrete da parte del consigliere Passerini, che in qualità’ di esponente del partito Fratelli D’Italia continua ad esigere un posto tra gli assessori, sia perché ormai si intravede benissimo il comportamento di cani sciolti  non più motivati tra i componenti di questa maggioranza. Non ci rimane quindi che attendere tempi migliori e nel più breve tempo possibile per far rivivere Santa Marinella dal punto di vista culturale, sportivo, turistico. I cittadini – conclude- non hanno necessità di progetti faraonici ,ma di strutture semplici, utili e concrete per poter vivere degnamente e adeguatamente  la loro quotidianità “.