Riapertura al pubblico del Castello di Santa Severa Lunedì 24 Aprile dalle ore 19:30 una grande festa di inaugurazione alla presenza del Presidente Nicola Zingaretti

La foto.

La foto.

Lunedì 24 Aprile, dalle ore 19.30, si svolgerà la riapertura  del Castello di Santa Severa alla presenza del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Una grande festa gratuita di inaugurazione con artisti circensi e acrobati, video e spettacoli pirotecnici, festa che sarà riproposta anche nel pomeriggio del 25 Aprile. Dalla mattinata di martedì 25 aprile, finalmente, tutto il Castello sarà aperto al pubblico con il servizio ordinario. Riaperto ufficialmente nel 2014 dalla Regione Lazio, è stato completamente ristrutturato e dotato di nuovi e più congeniali spazi. Con l’affidamento a LAZIOcrea spa, inoltre, la Regione Lazio ha impegnato 2,5 milioni di euro per il progetto di valorizzazione del castello. Al suo interno sono previsti cinque musei, cinque sale convegni di varie dimensioni, un cocktail bar, una libreria, un book shop (che apriranno entro l’estate), un hotel e un ristorante (che apriranno il prossimo anno, dopo l’assegnazione di un bando della Regione Lazio entro la fine di quest’anno), oltre a sette diverse tipologie di spazi esterni per eventi. A completare la struttura, anche opere dall’alto valore storico: la chiesa consacrata, il battistero consacrato, la torre del XII secolo, la rocca medievale (attiva da aprile 2017). Ci sono infine una ludoteca (attiva da giugno 2017). E’ previsto l’ingresso gratuito per tutti gli spazi aperti del Castello e un biglietto unico per l’entrata ai 5 musei presenti: il Museo del Castello, il Museo del territorio, la Manica Lunga (a partire da giugno con una mostra su AFRODITE curata dalla Soprintendenza), l’Antiquarium, il Museo del Mare e della Navigazione antica. Questo grande risultato si è avuto grazie alla collaborazione fra le varie Istituzioni che ha portato alla storica firma dei protocolli con il MIBACT e con il Comune di Santa Marinella. “Si chiude positivamente una vicenda durata molti anni, che ci ha visto protagonisti di numerose campagne di sensibilizzazione su questo tema congiuntamente alle tante associazioni del territorio, ai Sindaci dell’Etruria Meridionale e a coloro i quali stavano a cuore le sorti del Castello di Santa Severa”. Afferma il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca:” La programmazione e la valorizzazione del Maniero, frutto di un accordo congiunto, permetteranno, ne sono certo, lo sviluppo turistico dell’intero comprensorio, e questo servirà da volano per l’economia locale. Era il nostro obiettivo principale. Il Castello di Santa Severa ha infatti rappresentato e rappresenta tuttora il fulcro culturale di tutto il Lazio Nord, il punto di interesse strategico, -prosegue-dal punto di vista turistico, sul quale investire per la crescita complessiva del territorio e di tutta la comunità. In questo, sono convinto, bisognerà cercare la giusta e proficua collaborazione con l’Autorità Portuale di Civitavecchia, affinché il flusso crocieristico possa rappresentare una grande opportunità di promozione. Sarà entusiasmante intraprendere questa grande sfida e ripercorrere, passo dopo passo, questa lunga storia, attraverso i cinque poli museali, esclusivi, appositamente allestiti in questo luogo unico e incantato. Intendo ringraziare – conclude-in primis il Presidente della Regione Lazio On.le Nicola Zingaretti, la Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria Meridionale nella persona della dott.ssa Alfonsina Russo, il Direttore del Museo del Mare e della Navigazione Antica dott. Flavio Enei, il Consigliere Emanuele Minghella e tutte le associazioni che nel tempo ci hanno sostenuto e hanno lavorato instancabilmente per raggiungere questo importante traguardo”.