“L’autovelox della Toscana” svelato il mistero: “è una telecamera di sorveglianza”

La foto della telecamera di sorveglianza rimossa.

Nella mattinata di ieri  si è diffusa la notizia attraverso i social dell’installazione di un autovelox sull’Aurelia all’altezza del ristorante La Toscana suscitando  lo stupore e la protesta di alcuni  cittadini perché nascosto dietro un cartello stradale  senza la segnalazione obbligatoria per il codice della strada. Nel corso della giornata sono state raccontate  le più svariate teorie su quale ente  avesse potuto installare il tanto discusso autovelox che con il passare delle ore secondo le varie descrizioni degli avventori  presenti sul luogo è diventato un sorpassometro. In realtà il comune di Santa Marinella “non era assolutamente a conoscenza, come dovuto, dell’installazione di nessun  autovelox o sorpassometro in quel tratto dell’Aurelia  e viste le polemiche del caso sono stati mandati i vigili del comando locale a controllare la veridicità dei fatti raccontati” commenta in  serata il comandante della Polizia Locale  Keti Marinangeli  e svela quello che ormai è diventato un vero e proprio giallo  attraverso un comunicato ufficiale diffuso dall’ufficio stampa del Sindaco  per informare i cittadini sui fatti realmente accaduti: “Si comunica alla cittadinanza che le foto su un presunto autovelox in località “La Toscana” che da questa mattina circolano sui social network,  non corrispondono al vero.  Keti Marinangeli ha personalmente effettuato un sopralluogo e ha constatato che trattasi di una telecamera di videosorveglianza installata da privati, i quali saranno sanzionati per non aver ottemperato alle dovute autorizzazioni del caso. La telecamera, tra l’altro, è stata prontamente rimossa. Dunque non si tratta né di autovelox né di sorpassometro, che, in caso di installazione, saranno debitamente comunicati alla cittadinanza”.